Nautica Sport

Vendute all’asta le bici di Bruni e Spithill: il ricavato per ripulire i mari dalla plastica

all'asta le bici di bruni e spithill per ripulire gli oceani dalla plastica

Le due bici modello F-DB02, realizzate a mano in Italia, per Checco Bruni e James Spithill sono andate all’asta per il progetto “No Plastic in the Ocean”. La bici di Bruni è stava venduta per 7750 euro. Un po’ più alta è stata l’ultima offerta per quella di Spithill: 8250 euro. Il ricavato totale è stato di 16 mila euro che aiuteranno nella raccolta di circa 25 tonnellate di plastica nell’Oceano Pacifico.

L’asta è un’iniziativa della One Ocean Foundation (OOF), una fondazione internazionale nata nel 2018 che cerca di coinvolgere aziende e persone in iniziative per la salvaguardia dei mari. Nello specifico, il ricavato dell’asta delle bici di Luna Rossa, attraverso la collaborazione con associazioni territoriali come Plastic Bank, servirà a recuperare la plastica dal Pacifico e rimetterla nel ciclo produttivo. In questo modo si libereranno i mari e si eviterà il consumo di ulteriore energia fossile per la produzione di nuova plastica. Un processo che mira quindi all’economia circolare.

LEGGI ANCHE: Spithill-Bruni, quei gemelli dal “cuore” diverso

Le bici di Bruni e Spithill

Se il prezzo per le due bici dei timonieri di Luna Rossa sembrerà ai non addetti ai lavori un po’ caro, in realtà si tratta di pezzi di assoluto pregio. E non solo perché sono firmate da Bruni e Spithill.




Usate per allenarsi dai velisti del team italiano, le bici modello F-DB02 sono state prodotte a mano dalla Titici in soli 3 modelli (il terzo è di Max Sirena).  Le tre bici montano un telaio di carbonio di appena 8 millimetri, il più sottile al mondo. Nonostante l’esiguità, il tubo orizzontale riesce ad assorbire il 18% di vibrazioni in più rispetto ai normali telai. Insomma dei veri e propri gioielli a due ruote, su cui la firma di Bruni e Spithill ha dato quel valore in più per renderle definitivamente uniche.

Leggi anche

Il Museo Correale di Sorrento riapre finalmente le porte sabato 11 luglio

Redazione

Sunreef 43M Eco, il superyacht green a zero emissioni

Claudio Soffici

A Napoli dal 21 al 24 ottobre la Champions League della vela

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.