Diporto Nautica

Silent 60 Motoryacht, maggiore velocità con la vela da kite Giant Wingit

silent con kite

Il kite surf è diventato lo sport di riferimento per gli amanti della tavola, ma ora un aquilone sarà di serie su un motoryacht di 60 piedi della Silent.Già noto per la creazione di grandi cat elettrici, il CEO di Silent Yachts, Michael Kohler, ha trascorso diversi anni alla ricerca di un sistema automatizzato facile da usare che fungesse da cavallo di battaglia per i suoi yacht a emissioni zero.

Silent con il Kite: aggiunge 5 nodi di velocità

“È più uno strumento che un giocattolo”, dice Kohler del Kite Wingit. “Può aggiungere cinque nodi alla velocità di una barca, risparmiare energia e aumentare l’efficienza della barca. Genera 10 volte più potenza per piede quadrato rispetto a una vela convenzionale”.




Legato da linee di Kevlar a un albero di prua alto due piedi, l’aquilone viene gonfiato prima che arrivi in alto. Vola fino a circa 400 piedi, dove il vento è più intenso, facendo figure a otto mentre spinge la barca in avanti. “L’aquilone è controllato automaticamente”, afferma Kohler. “Puoi guidare la barca proprio come faresti con qualsiasi altra nave”.

Utile anche in situazioni di emergenza

Il kite per il SILENT 60 è utile anche in situazioni di emergenza, come i momenti in cui le eliche dello yacht entrano in conflitto con le reti da pesca o le lenze che galleggiano nell’acqua, che paralizzano i motori. Invece di doversi tuffare lateralmente con un coltello per tagliare la linea, l’aquilone può guidare la barca in acque più sicure e meno profonde, dove i nodi dell’elica possono essere rimossi più facilmente.

LEGGI ANCHE: Magonis Wave e-550: il full electric vola in mare a 22 nodi

Il sistema è alloggiato in una scatola sul ponte di prua, quindi dopo che l’aquilone è sceso, viene riposto ed è pronto per essere schierato per il prossimo viaggio.

Mentre il Wingit potrebbe essere utilizzato per spingere uno yacht su lunghe distanze, anche una traversata transatlantica, Kohler afferma che sarà più comunemente utilizzato per le crociere diurne. “L’abbiamo progettato per condizioni normali di vento leggero”, afferma. “Se hai intenzione di navigare per un’ora o più, proprio come faresti su una barca a vela, il sistema ha senso.” Sicuramente lo fa per gli acquirenti di Silent 60, che hanno tutti optato per l’aquilone.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Pangeos, il terayacht a forma di tartaruga grande il doppio del Colosseo

Claudio Soffici

Il Camper & Nicholsons “Barbara” del 1923 vince la Coppa per vele d’epoca 2019

Fabio Iacolare

BYD Group presenta EEGLE, il nuovo 20 metri completamente elettrico

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.