Nautica

Suzuki DF40A e Marshall M2 da Genova a Pavia, passando per Atene

Suzuki e Marshall al fianco del Club del Gommone di Milano per affrontare le 2.700 miglia di navigazione del raid Atene 2019

Cinque nazioni, tre mari, un fiume, 45 giorni di navigazione per il DF40A, il senza patente di Suzuki altamente tecnologico

Mythos. Così è stato battezzato il Marshall M2, un battello pneumatico che spinto dal cuore Suzuki DF40A, fuoribordo 4Tempi da 40 HP conducibile senza patente, deputato ad accompagnarlo per 2.700 miglia, è partito sabato 13 aprile da Genova alla volta di un raid che può rappresentare il sogno per tutti gli appassionati gommonauti.

Dai pontili della darsena de I Saloni Nautici del capoluogo ligure ha, infatti, preso il via “Atene 2019” ovvero un mese e mezzo di navigazione che porterà una staffetta composta da 12 equipaggi, organizzati dal Club del Gommone di Milano, a navigare lungo le coste fra le più belle del Mediterraneo.  La partenza dal salone è frutto del patrocinio di UCINA di questa attività, in quanto propedeutica alla promozione della nautica e alla crescita della cultura del mare e del turismo nautico.

Atene, da cui prende il nome il raid, in realtà sarà solo un’illustre tappa intermedia dopo 1.665 miglia di navigazione. Il RIB Marshall M2 e il suo fuoribordo Suzuki DF40A, infatti, dopo aver circumnavigato lungo costa più di mezza Italia (e che vede oggi il nostro Mythos toccare le coste del Lazio) e a seguire attraversato il mare aperto per raggiungere Corfù da Otranto, dal Pireo punteranno a Nord per risalire verso l’Italia, Trieste, toccando Albania, Montenegro e Croazia. Da Trieste, 2.428 miglia dal via, ne occorreranno altre 272 per arrivare al traguardo di Pavia, dopo aver raggiunto Venezia e risalito il Po. Insomma, è un raid al quale non manca nulla per mettere alla prova l’affidabilità del binomio Marshall M2 + Suzuki DF40A, pur mantenendo una connotazione non competitiva, affrontato senza record da battere, solo per il puro piacere dell’andar per mare in acque splendide e posti traboccanti di storia, cultura marinara e arte.

Un raid alla portata di tutti? Certo, di tutti quelli che hanno testa sulle spalle, preparazione alla navigazione, organizzazione, e soprattutto per tutti coloro che si affidano alla qualità quando devono scegliere con cosa navigare. Il Suzuki DF40A, il best seller della gamma di fuoribordo Suzuki, un 40 HP quattro tempi di 941 cc. con architettura a tre cilindri, d’altronde, ha già dato ampiamente modo di evidenziare l’affidabilità, la grande facilità d’uso e i consumi ridotti che lo contraddistinguono. Basti pensare che nei due precedenti raid organizzati dal Club del Gommone di Milano, nel 2017 e 2018, uno stesso Suzuki DF40A, tenuto in forma dai soli interventi di manutenzione ordinaria, si è “bevuto” senza intoppi 4.181 miglia nautiche complessive, ben oltre quelle necessarie per una teorica traversata atlantica. Un piccolo motore che la tecnologia rende grande, sicuro e attento all’ambiente. Grazie al Lean Burn, il sistema a combustione magra di cui è dotato e che Suzuki rende disponibile su gran parte della propria gamma, i suoi consumi si abbattono del 16% e con essi le emissioni nocive.

A proposito di tema ambientale, l’organizzazione del raid ha annunciato l’adesione alla campagna “Cetacei, FAI attenzione! 2.0” dell’istituto Tethys, in collaborazione con il FAI e la Guardia Costiera, per il censimento dei cetacei nel Mediterraneo. A bordo di Mythos gli equipaggi hanno schede e prontuari per la valutazione dei cetacei che incontreranno lungo la rotta, e che al termine della navigazione saranno inviati all’Istituto.

Da segnalare, infine, la presenza di tre “quote rosa” fra gli equipaggi: Ketty Colturi sarà a bordo nella tappa Fiumicino/ Sapri; Enrica Perego sarà a bordo nel tratto Atene/ Corfù; Carla Gnemmi, già presente al raid “A Gibilterra in gommone” 2018, sarà a bordo nel tratto Dubrovnik/Pola.

Leggi anche

Ferretti group vince agli Asia Boating Awards

Fabio Iacolare

Lezioni ed esercitazioni: le iniziative Confarca per la Giornata del Mare

Fabio Iacolare

Rizzardi Yachts sulla ribalta del Palma International Boat Show

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.