Nautica Sport

Riconoscimento a Giancarlo Pedote, il velista solitario che riscrive la storia

riconoscimento pedote 2

Un riconoscimento a Giancarlo Pedote da parte del Consiglio regionale della Toscana: una targa per celebrare le imprese del navigatore oceanico. Il presidente dell’Assemblea legislativa Antonio Mazzeo: “Nelle sue traversate c’è tutta la capacità umana di spingersi oltre i confini del già noto”

“Sono felice che il Consiglio regionale abbia accolto la proposta del consigliere Fausto Merlotti di dare un riconoscimento al velista e navigatore oceanico Giancarlo Pedote. È il riconoscimento che l’ impresa di Pedote si iscrive di diritto tra quelle che rimangono nella storia e che testimonia la capacità umana di spingersi oltre i confini del già fatto, per compiere un passo in avanti. La sfida continua alle Colonne D’Ercole del noto e conosciuto è anche un insegnamento utile per tutti noi, in questi tempi così pieni di incognite e quindi paure. C’è, infatti, dentro queste imprese, quella fiducia di chi riesce a spostare sempre un po’ più avanti il limite delle proprie paure e che rappresenta il principale carburante che nutre ogni essere umano: la speranza che ci sarà un domani migliore dietro l’ostacolo che stiamo affrontando e superando adesso”. Così il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, nel corso della cerimonia di consegna di una targa al velista e navigatore oceanico toscano, che il 28 gennaio scorso ha tagliato il traguardo della nona edizione del Vendée Globe diventando uno dei pochi skipper ad aver completato un giro del mondo in solitario, senza scalo e senza assistenza.

Pedote: “Questo riconoscimento è una grande emozione”

“Questa targa rappresenta una grande emozione. Sono orgoglioso e fiero” dichiara il velista Pedote che aggiunge: “Nonostante viva in Francia da oltre 12 anni, ho mantenuto e mantengo un forte legame con la Toscana e la città di Firenze che mi ha insegnato la cura del particolare e l’importanza del dettaglio. In Toscana conservo tutti i miei ricordi, è la città dove mi sono laureato in Filosofia. È un piacere essere ricevuto in questo prestigioso palazzo”.




“Voglio esprimere tutta la mia soddisfazione per la consegna a Pedote di questo riconoscimento da parte del Consiglio regionale” dichiara il consigliere regionale Fausto Merlotti. “Ringrazio il presidente Mazzeo per aver sostenuto questa iniziativa. Un gesto simbolico, ma con un grande significato, che la Toscana conferisce a uno sportivo straordinario”. “Pedote – continua il consigliere -, navigatore oceanico di fama mondiale, con talento e tenacia ha recentemente compiuto il giro del mondo in solitaria, portando alto il nome della Toscana e di Scandicci, terra da cui proviene e che segue con passione ogni sua sfida. Valorizzare e celebrare oggi questa sua impresa, che ha raggiunto luoghi a noi lontanissimi ma che ha origini così vicine, ci entusiasma. In un momento difficile come quello che stiamo attraversando, poter condividere questa avventura assume un significato speciale e di buon auspicio per il futuro”, conclude.

“In un momento in cui moltissimi nostri connazionali, vista la presenza di Luna Rossa alla prestigiosa America’s Cup, stanno ancora più apprezzando lo sport della vela, è con vero piacere che ho partecipato alla premiazione del corregionale Giancarlo Pedote, navigatore oceanico, unico italiano in gara nell’impegnativa e affascinante manifestazione che prevede la circumnavigazione del globo”, dichiara il vicepresidente del Consiglio Marco Casucci. “Complimenti, dunque, allo sportivo scandiccese, che ha saputo tenere brillantemente in alto i colori della nostra Regione.”




“Quella di oggi è una occasione sicuramente particolare e importante: conferire questo riconoscimento in un momento così difficile è un bellissimo messaggio di tenacia, coraggio e fiducia. Tutte qualità che, sicuramente, si ritrovano nello spirito e nell’animo di Giancarlo Pedote che, nei mesi scorsi, ha regalato un grande risultato a tutta la Toscana con la circumnavigazione completa del globo in barca a vela senza scalo e senza assistenza” dichiara la consigliera toscana e membro dell’Ufficio di presidenza Federica Fratoni. “All’orgoglio nel vedere un atleta toscano inserito nei primi 10 al mondo della competizione Vendee Globe, si unisce una profonda gratitudine per aver regalato a tutti quanti noi un’emozione meravigliosa e dimostrato che, parafrasando Paulo Coelho, soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire”.

“Il successo e la bellissima impresa di Giancarlo ci ricorda la tradizione marinara della Toscana. Un esempio su tutti: la Repubblica Marinara di Pisa, che attraverso i nostri mari, con imbarcazioni a remi o a vela, andò a toccare quello che era il mondo conosciuto allora” dichiara Diego Petrucci, consigliere regionale e membro dell’ufficio di presidenza. Nel ricordare anche la storia del Porto Romano di Pisa, aggiunge: “Con Pedote, dopo tanti anni, si rinnova questa tradizione marinara e il grande rapporto che c’è tra la Toscana e il mare”.

LEGGI ANCHE: Vendeé Globe: Pedote settimo all’arrivo, ma sarà ottavo dopo le compensazioni

“Siamo di fronte a un’impresa semplicemente unica, a tratti incredibile, al cospetto della quale ogni parola è inadeguata”, dichiara il sindaco di Scandicci Sandro Fallani presente alla cerimonia in collegamento da remoto. “Con Pedote ci siamo sentiti subito prima del Capodanno 2020, in quel momento gli abbiamo dato il sostegno della città per l’impresa che stava iniziando. Sappiamo poi cosa è successo, abbiamo presente cosa ha impegnato e sta impegnando tutti noi, l’anno che è stato, però anche nelle difficoltà abbiamo seguito a distanza Giancarlo, abbiamo appreso le notizie sulla sua sfida con orgoglio”. “Ci ha regalato – conclude – momenti di speranza. È andato avanti nella sua carriera straordinaria con una discrezione che gli fa onore, ha una capacità forgiata dalla determinazione e la sua volontà lo sta portando ovunque. Siamo fieri che sia cresciuto a Scandicci”.

Leggi anche

Coppa dei Campioni Trofeo Italia Yachts: la seconda giornata

Redazione Sport

Navigare 2019, nasce la nuova associazione nautica nazionale AFINA

Fabio Iacolare

Batti 5 a bordo, al Porto Antico di Genova la sicurezza in mare con gli studenti del Nautico

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.