Località di mare

Cesenatico, anche a settembre continua il progetto “Pesca Turismo”

Cesenatico, anche a settembre continua il progetto "Pesca Turismo"

Cesenatico, anche a settembre continua il progetto “Pesca Turismo”: il progetto divertente ed educativo nato in collaborazione con la Cooperativa “Casa del Pescatore”.

La manifestazione, visto il suo grande interesse suscitato, continua anche per tutto il mese di settembre.

“Quattro barche un unico obiettivo: vivere il mare, non solo dalla spiaggia, per tramandare le antiche tradizioni della nostra marineria. Un’occasione per entrare in contatto con i veri pescatori di Cesenatico, che spesso si tramandano – da generazione a generazione – la passione ed i segreti delle antiche tradizioni marinare. Un patrimonio di storia e cultura, ma anche uno stile di vita in cui si fondono sapori e profumi, conoscenza ed intuizione, leggende e natura”.

Quattro barche per vivere il mare con il progetto “Pesca Turismo”

Le barche Magia blu, Gibuti, Sator e Marosca offrono un’esperienza adatta ad adulti e bambini, dando la possibilità di apprendere i riti della nostra marineria: come si calano e tirano su le reti, la pesca a strascico e le altre tecniche tradizionali. E, ovviamente, si potrà gustare il pescato che verrà cucinato secondo le ricette locali. Il ritrovo e l’imbarco sono adiacenti al vecchio borgo di pescatori sul porto canale di Ponente.“

Quattro barche per vivere il mare, il progetto “Pesca Turismo” prosegue anche a settembre
„”Si può assistere allo sbarco del pescato – spiegano i promotori – e poi alle battute dei prezzi delle partite di pesce all’interno della sala d’asta del mercato ittico comunale.

LEGGI ANCHE: Cesenatico, l’estate sulle rive della Dolce Vita

Sarà possibile visitare la pescheria comunale, la piazza delle “Conserve” o ghiacciaie dove un tempo venivano conservati il pesce ed altri alimenti sotto il ghiaccio e la neve. Infine, si potranno visitare altri luoghi caratteristici della città come il Museo della Marineria, il vecchio borgo di pescatori e il quartiere Valòna, sull’asta di Ponente, dove tuttora vivono famiglie di pescatori riconoscibili dalle caratteristiche riproduzioni delle vele al terzo con i disegni ed i colori delle casate”.“

Leggi anche

America Centrale e Repubblica Dominicana investono nel campo del turismo digitale

Redazione

Coronavirus, Lopaco: “spiagge gestibili con il turismo locale”

Fabio Iacolare

Torre del Lago, archiviato il Festival Puccini: a lavoro per l’edizione 2020

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.