Viaggi e stili di vita

I colori dell’Irlanda, mare e natura in tutte le stagioni dell’anno

I colori dell’Irlanda, mare e ambiente in tutte le stagioni, il luogo spettacolare, conosciuto anche come Isola di Smeraldo (Emerald Isle) è un’isola dell’Europa occidentale, divisa politicamente dal 1920.

Bianco come lana morbida e pregiata delle pecore irlandesi che pascolano libere lungo morbidi pendii o scogliere a picco sul mare, lungo la Wild Atlantic Way, la strada segnalata più lunga del mondo: le greggi irlandesi sono più di 30.000 e i capi oltre 3.000.000, quasi quanti gli abitanti di tutta l’isola! Statistiche a parte, la lavorazione della lana è una delle forme più antiche di artigianato irlandese ed è possibile visitare laboratori che, rigorosamente a mano, producono berretti, sciarpe, raffinate coperte e bellissimi capi di maglieria.

Rosso come l’intensità dei tramonti che incendiano il cielo e incorniciano frammenti di storia viva quali l’imponente Rocca di Cashel, nella contea di Tipperary, chiamata anche la Rocca di San Patrizio, santo patrono dell’isola d’Irlanda che evangelizzo questo territorio nel V secolo. La passeggiata per raggiungerla regala scorci spettacolari che cambiano poeticamente con il passare delle ore del giorno e delle stagioni. Meta da non perdere per la suggestione di fare magicamente un viaggio nel tempo, grazie a parti come la cappella del XII secolo.

Azzurro come il cielo alla Rocca di Cashel. L’aria incredibilmente tersa intensifica la forza del suo colore, lo rende vivo, brillante, e in certe giornate sembra quasi di poterlo sfiorare, sentendosi avvolgere dalla potenza della natura. Camminare o andare in bicicletta lungo tracciati quali la Beara Breifne Way, che con i suoi 500 chilometri percorre quasi due terzi dell’isola da sud a nord, è il modo migliore per farsi attraversare dall’enorme senso di libertà trasmesso dalla volta celeste irlandese.

I colori dell’Irlanda, l’arancio del tramonto

Arancio fuoco come il riverbero del sole che con il suo disco di luce all’alba e al tramonto ridisegna il panorama in punti in cui fa l’effetto di uscire direttamente dalla roccia o di fendere in modo netto la superficie del mare. Punti come Valentia Island, isola dell’estremo ovest, collegata alla terra ferma da un ponte e che tra le sue attrattive custodisce orgogliosamente i giardini subtropicali visitabili di Glanleam House. Creati a partire dal 1830,sono un piccolo miracolo reso possibile dal microclima più mite d’Irlanda.

I colori dell’Irlanda, Blu intenso come le acque dell’Atlantico in cui si tuffa la penisola di Dingle, lungo la Wild Atlantic Way. È il punto più a occidente dell’Europa e merita di essere raggiunta ed esplorata per qualche giorno, immergendosi nella suggestione perfetta di un’atmosfera Irish 100%. Incanta il suo mosaico di luoghi, monumenti naturalistici, antichi saperi e fierezza della cultura gaealica, qui, più viva che mai e desiderosa di raccontarsi a chi arriva.

Grigio perla come la pietra che ha preso forma nelle geometrie fatate delle antiche dimore presenti in tutta l’isola d’Irlanda. Malahide Castle è una di queste: affacciato sulla costa di Dublino, è caratterizzata da un mix unico di arte, storia e natura, con un parco di oltre 100 ettari. Una sosta nel suo speciale caffè ospitato da uno dei giardini rende la visita ancora più bella. Il castello è il luogo ideale per comprendere lo spirito più autentico dell’Ireland’s Ancient East.

Verde come il colore che rappresenta l’essenza dell’isola d’Irlanda, chiamata anche Isola di smeraldo per le sue infinite distese verdeggianti. La loro meraviglia e il vigore spontaneo dell’erba che non richiede particolari interventi per tenerla viva sono le migliori condizioni per la nascita di campi da golf quali The Royal County Down Golf Club: 18 buche nel cuore della Riserva naturalistica di Murlough, in riva al mare da Gigante nell’anima dell’Irlanda del Nord.

Arcobaleno come l’insieme di colori che nelle vivaci cromie delle facciate disegna un caleidoscopio capace di mettere allegria al primo sguardo, comunicando meglio di mille parole il calore di borghi come Dingle. Tra le sue vie ci si perde volentieri, rapiti dalla musica che arriva dalla finestra di un pub, dai profumi dei piatti preparati con le eccellente materie prime della terra e del mare – i formaggi artigianali e il pesce freschissimo sono semplicemente divini – , dagli echi seducenti del gaelico. Dall’accoglienza generosa delle persone che arriva dritta al cuore.

LEGGI ANCHE: Viaggiare per il mondo attraverso i migliori Drink

Oro come il colore del manto che in alcuni momenti dell’anno sembra avvolgere le torbiere di Roundstone Bog, nel Connemara, monumento naturalistico di immenso valore e area tra le più selvagge del paese. Protetta per la preziosa valenza ambientale (ospita piante presenti solo qui), merita una visita anche per l’aspetto quasi lunare del paesaggio nei mesi autunnali e invernali che la fa sembra un gioiello d’oro con schegge di lucenti pietre blu: i suoi piccoli specchi d’acqua.

Leggi anche

Caffè Kamo è tra i protagonisti dell’estate all’Arena Flegrea

Fabio Iacolare

Emergenza prova costume? Wiko svela il “fitness democratico”

Fabio Iacolare

Dicembre nel segno degli eventi e della gastronomia nel Canton Ticino

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.