Località di mare

Campi flegrei, terremoto nella notte: paura e gente in strada

scossa terremoto campi flegrei pozzuoli

Torna a tremare la terra nella zona dei Campi flegrei: un lungo sciame sismico è stato avvertito tra Napoli e Pozzuoli a partire dalle ore quattro. Gli eventi registrati sono stati almeno una quarantina, tutti compresi tra magnitudo 2.6 e 3.1. Non si registrano danni a persone e cose.

La scossa di terremoto più violenta è stata registrata a Pozzuoli alle ore 4:49.

Tutta la zona flegrea ed i comuni di Quarto, Monterusciello e Arco Felice hanno avvertito il terremoto, con segnalazioni fino all’area vesuviana. Secondo le prime ricostruzioni degli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, gli epicentri sarebbero da identificare tra il vulcano della Solfatara e l’area attiva delle fumarole nella zona dei Pisciarelli di Agnano, ad una profondità compresa tra 2 e 2.5km. Tutti gli aggiornamenti vengono costantemente pubblicati sul sito dell’INGV.

Terremoto nella notte, a Pozzuoli gente in strada

In molti sono stati svegliati dalle scosse di terremoto e la notizia ha immediatamente fatto il giro dei social network: gente in strada a Pozzuoli, la città nota per il fenomeno di sollevamento del suolo del bradisismo, dove in molti hanno avuto la paura di rivivere l’incubo del terremoto.

LEGGI ANCHE: INGV, capire la sismogenesi dei forti terremoti italiani: i risultati di trent’anni di studi

Le scosse, molto superficiali, sono state infatti avvertite con grande energia nelle zone epicentrali: nonostante i divieti per l’emergenza Coronavirus, in molti sono scesi in strada ed hanno preferito non far rientro in casa per tutta la durata dello sciame sismico.

AGGIORNAMENTO Secondo l’agenzia AdnKronos, sono state tre le scosse di terremoto avvertite dalla popolazione nei Campi Flegrei e nella zona occidentale di Napoli tra le 4 e le 5. Alle 4:16 sarebbe iniziato lo sciame sismico, con una prima scossa di magnitudo 2.0, localizzata dalla Sala operativa dell’Osservatorio Vesuviano a una profondità di 2 km nel territorio di Pozzuoli. Le scosse – riferisce ancora l’agenzia – sono state avvertite a Pozzuoli e a Quarto, “ma anche nei quartieri flegrei della città di Napoli, in particolare Pianura e Bagnoli”.

L’ultimo evento avvertito nei comuni flegrei e nell’area occidentale di Napoli risaliva alla giornata dell’8 Aprile scorso ed aveva avuto una magnitudo di 2.9 sulla scala Richter.

Leggi anche

GOA BOA 2019, l’Arena del Mare di Genova decolla con Calcutta, Mecna e Giovanni Truppi

Fabio Iacolare

Ultimo appuntamento estivo in musica al Parco Archeologico di Paestum

Fabio Iacolare

Positano, Premio Annibale Ruccello 2019 A Renato Carpentieri

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.