Nautica Sport

Round Britain eRIB, un 17enne e il giro della Gran Bretagna in gommone elettrico

Round Britain eRIB

Dimostrare che si può navigare in elettrico: è questo l’obiettivo di Round Britain eRIB, ovvero la circumnavigazione della Gran Bretagna in gommone elettrico, portata avanti dal giovane Harry Besley che di anni deve ancora compierne diciassette.

Tanti gli interrogativi su questa ambiziosa challenge, come il numero di stazioni di ricarica necessarie. Certamente non mancheranno gommoni e fuoribordo, per un’impresa che partirà tra luglio e agosto 2023 da Lyme Regis, Dorset.

La Round Britain eRIB per cambiare il futuro della nautica

Alcuni dei professionisti più in vista della nautica mondiale accompagneranno questo giovane ragazzo che vuole cambiare il mondo e dimostrare che l’elettrico può essere la navigazione del futuro. ​“Credo che causiamo troppi danni al mondo e voglio cambiarlo. Volevo fare qualcosa che la gente ricorderà, qualcosa che avrebbe avuto un impatto. Se avremo successo, questo progetto potrebbe contribuire a cambiare per sempre il futuro dell’industria nautica da diporto“. É questo l’augurio di Harry Besley che vuole dimostrare la fattibilità dell’impresa e promuovere l’installazione di colonnine di ricarica nei porti.




Il progetto prende il via dalla mappatura dei punti di ricarica: “Punteremo a finestre di ricarica di 3 ore nel maggior numero possibile di punti in modo da poter ottenere una copertura di circa 100-150 nm al giorno. Dobbiamo sapere quale infrastruttura di ricarica sarà disponibile per noi in ciascuna delle nostre tappe“. Un’analisi che si basa “sulle dimensioni delle batterie, dal consumo della tappa precedente, dalla capacità della presa di ricarica e da altre considerazioni tecniche“.

Per portare a termine la sfida sarà necessario frazionare la rotta: per questo motivo le tappe previste saranno circa 40, con il sostegno di 19 porti britannici. La rete di porti inglesi darà il suo supporto durante il Round Britain eRIB: “La transizione verso un mercato della nautica da diporto più sostenibile è qualcosa che stiamo contribuendo a portare avanti attraverso iniziative come il nostro Green Tech Boat Show e la creazione di corridoi di crociera elettrici con l’installazione di caricabatterie elettrici per barche in tutta la nostra rete“, ha commentato Tim Mayer, direttore vendite e marketing di MDL Marinas.




LEGGI ANCHE: Rizzardi al Nauticsud, nuovo modello e riflessioni sul futuro della nautica

La prima unità di ricarica rapida DC 150kw è stata installata quest’anno a Plymouth: la sua potenza permetterà al gommone di ricaricarsi in pochissimo tempo. Il giovane Harry ha chiesto “di installare un caricatore adatto sia per la ricarica di veicoli elettrici che di eBoat“, rendendo così l’investimento ancora più sostenibile e attraente dal punto di vista economico.

Round Britain eRIB è sostenuto da RYA, British Marine, British Ports Association, The Yacht Harbor Association, UK Harbor Masters Association e The Green Blue.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Jeanneau Yachts 60 firma il 120° progetto di produzione di Philippe Briand

Redazione

Selene Alifax secondo a Barcellona al Trofeo Conde de Godò

Redazione

La quinta edizione della Naples Shipping Week scalda i motori

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.