Nautica Sport

Ad Anywave Safilens la Line Honour XTutti de La Duecento 2023

la duecento 2023

Sono le prime ore di oggi, lunedì 1 maggio, quando Anywave Safilens taglia il traguardo de La Duecento 2023 e si aggiudica il Trofeo Castello Line Honour XTutti.

Il Frers 64 ha planato alla velocità di venti nodi, vincendo la regata organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita.

Arrivi frenetici durante la notte

L’equipaggio vincitore, guidato da Alberto Leghissa ha espresso tutta la sua soddisfazione: “La regata è stata abbastanza difficile da interpretare con venti leggeri in discesa, cambi di direzione, instabilità e continui stop and go. Sono contento dell’equipaggio che ha regatato con grande affiatamento, con noi c’erano anche cinque giovani del gruppo Anywave Jr che si sono rivelati risorse preziose. La barca non ci ha delusi, anche se non siamo riusciti a sviluppare appieno tutte le sue potenzialità, sapevamo di poter contare sul rinforzo del vento al rientro per distaccare i nostri competitors, ai quali va il nostro plauso. Siamo contenti di essere tornati a fare questa regata e abbiamo apprezzato lo sforzo del C.O. nel posizionare delle boe davanti al porto, che ci hanno agevolato nel partecipare: è una buona soluzione per barche come la nostra che hanno pescaggi importanti e vogliono correre La Duecento.”




La bora, che ha tardato il suo arrivo rispetto a quanto previsto, ha permesso alla flotta una risalita più semplice lungo il Quarnaro e l’Istria, accompagnando le imbarcazioni anche nell’ultima parte di gara con intensità crescente fino a venti nodi. Ritmo frenetico per gli arrivi, sia nel gruppo di testa, caratterizzato da sorpassi e controsorpassi, sia nel gruppo più indietro, che a Sansego attendeva il vento più a lungo.

Al traguardo di Caorle dopo Anywave Safilens alle 01:46 troviamo il Farr 400 Mecube Gruppo Hera EE di Stefano Novello, quindi QQ7 del ravennate Salvatore Costanzo e Athyris, GS 48 di Sergio Taccheo.

Tutti i vincitori de La Duecento 2023

La vittoria ai tempi compensati ORC Overall XTutti va al Farr 40 Farraway di Alessandro Fiori, che ha tagliato il traguardo in sesta posizione assoluta alle 02:49:30, molto soddisfatti per il piazzamento “Siamo molto contenti del risultato ma soprattutto di come abbiamo regatato e delle prestazioni di questa nuova barca, che avevamo solo provato a La Ottanta. Tutto il team e gli sponsor hanno lavorato duramente e con entusiasmo al progetto “Alpago Sailing Team” iniziato nel 2020. Questa La Duecento, regata difficile da interpretare e molto tecnica, ci ha visti confrontare con avversari bravi, in un campo di regata che con il mio co-skipper Alberto Bergamo frequentiamo da alcuni anni e che ci da sempre parecchie emozioni: saremo sicuramente ancora qui per La Cinquecento.”




 

Seconda piazza ORC Overall XTutti per Princesse di Marino Schiavato che vince anche la categoria Gran Crociera e terza per il Millenium 40 Luna per Te dello Sporting Club Duevele, con il meteorologo Andrea Boscolo alla tattica.

Il primo arrivo della categoria X2, dopo un appassionante match-race durato duecento miglia tra due scafi ad alto potenziale, si è risolto alle ore 02:39 con l’arrivo di Hauraki di Mauro e Giovanni Trevisan che ha superato Karnak, il Class 40 di Stefano Raspadori-Michele Mazzotti, nelle ultime miglia di poppa.

Hauraki si aggiudica il Trofeo Castello Line Honour X2 e la seconda piazza ai tempi compensati ORC Overall X2, con grande soddisfazione di Mauro e Giovanni “La Duecento X2 quest’anno è stata una regata completa di tutti gli elementi che spingono molti di noi ad affrontare questa regata d’altura. Il vento, la mancanza e la ricerca dello stesso, il percorso da interpretare, la passione e la tenacia sono solo alcuni di questi e la nostra soddisfazione per i vincitori ORC assoluti Mr. Hyde è grandissima. Abbiamo combattuto anche per la Line Honour con degli avversari bravi e preparati come Karnak, che non ci hanno mollato fino al traguardo, contribuendo a rendere questa edizione davvero speciale per noi.”




La vittoria assoluta ai tempi compensati ORC Overall X2 va al piccolo, veloce e performante Mr Hyde dei forlivesi Marco Rusticali e Riccardo Rossi, protagonisti di una regata impeccabile dalla partenza all’arrivo, condotta sempre vicino al gruppo di testa e in costante contatto con gli scafi più grandi. “Io e Riccardo siamo molto felici di questo risultato, è la nostra prima vittoria Overall a La Duecento, una regata alla quale siamo molto affezionati” dichiara Marco Rusticali alla lettura delle classifiche “La prima parte della regata era congeniale e favorevole alla nostra barca e siamo riusciti a tenere la flotta sotto controllo, poi abbiamo saputo cogliere una mano fortunata nella risalita, dove le condizioni sono diventate più frizzanti, specie nella tratta dal golfo di Trieste all’arrivo, in cui la stanchezza si faceva sentire e ci ha spinti ad essere più conservativi e cercare di non perdere posizioni.”

LEGGI ANCHE: Settimana Olimpica di Hyères: argento e bronzo per gli azzurri

Il podio ORC X2 Overall vede Hauraki secondo e Demon-X di Nicola Borgatello-Silvio Sambo in terza posizione. La vittoria nella categoria Multiscafi è andata al tedesco Martin Trenkle sul suo Dragonfly 28 Mare, davanti a Hikari e Lightness. Tra gli Open650 impegnati su percorso ridotto fino al faro di Porer, la spunta Playtime 2 di Alessandro Ciscato con Davide Vicentini.La regata si è chiusa alle 10:21 con l’arrivo di Tatana, Show 42 del tedesco Valentin Bettrich che si aggiudica il Trofeo Soligo Never Give Up destinato all’ultima imbarcazione al traguardo.

La Duecento 2023, sulla rotta Caorle-Grado-Sansego (CRO) e ritorno, organizzata in collaborazione con il Comune di Caorle, la Darsena dell’Orologio e lo Sponsor Birra Castello, anche quest’anno si è confermata regata di alto profilo tecnico, con incognite lungo la costa e micro-climi da interpretare e sfruttare, in cui lottare fino all’ultimo bordo per un esito che non è mai scontato.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Yare 2022, la 12ma edizione è ricca di eventi e attività

Claudio Soffici

Pescare Show 2022 al via a Vicenza: le novità degli espositori

Claudio Soffici

Team New Zealand: nuove vele in caso di displacement e niente Tinder per il personale

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.