Nautica Sport

Nastro Rosa Tour, nella tratta tirrenica vincono Alberto Bona e Cecilia Zorzi

bona zorzi nastro rosa

La tratta tirrenica del Nastro Rosa Tour  va a Alberto Bona e Cecilia Zorzi, che diventano i nuovi campioni europei del Double Mixed Offshore-Trofeo Alilauro. L’equipaggio di Team ENIT ha messo in fila Jonas Gerckens e Sophie Faguet (Team Belgio), secondi dopo un duello particolarmente serrato con i vincitori, e l’equipaggio della Marina Militare, composto da Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi.

A Zorzi e Bona la prima parte del Nastro Rosa Tour

La prima parte della manifestazione organizzata da Difesa Servizi S.p.A., Marina Militare e SSI Events che, in occasione della rassegna continentale, hanno trovato l’appoggio di EUROSAF, la federazione europea della vela. Già vincitori delle due tappe iniziali (Genova-Civitavecchia e Civitavecchia-Gaeta), Alberto Bona e Cecilia Zorzi non hanno mancato di marcare il passo nelle acque partenopee, completando in 1g19h28m35s il percorso che, muovendo da Napoli, ha portato i dieci Beneteau Figaro 3 a navigare lungo la congiungente Palmarola, Punta Stendardo (Gaeta, Base Nautica Flavio Gioia), Ischia, Capri, Ventotene, Procida e Capri.




“E’ stata una regata molto complicata: abbiamo commesso un errore in prossimitaà di Ischia e ci siamo trovati a inseguire il gruppo di testa che abbiamo ripreso nel corso della prima notte, portandoci nelle posizioni di testa – ha spiegato un soddisfatto Alberto Bona – Da quel momento e’ iniziata una lunga serie di stop and go che hanno rimescolato le carte diverse volte: in quel frangente hanno fatto molto bene i ragazzi di Team Sweden, che a meta’ regata erano davanti di circa sei miglia. Un ritardo importante, dal quale non ci siamo lasciati abbattere: sapevamo di dover restare concentrati se volevamo sfruttare ogni occasione per recuperare terreno. E’ iniziato un lungo lavoro di avvicinamento che si e’ concluso nel corso della seconda notte, quando siamo riusciti a passarli davanti a Capri navigando in regime di vento teso e temporali. Questa mattina abbiamo completato l’opera, tenendo testa all’equipaggio belga, che ci ha impegnato in un lungo duello conclusosi solo sulla linea di arrivo”.




“E’ stata una regata estremamente provante, sia fisicamente che mentalmente: con l’avanzare della manifestazione gli equipaggi hanno preso confidenza con i Beneteau Figaro 3 e sono migliorati moltissimo dal punto di vista prestazionale – ha aggiunto Cecilia Zorzi – Sono molto contenta di questo successo: era la mia prima regata in doppio e navigare con Alberto e’ stata una grande esperienza”. vertici della classifica a Genova, e Gaeta. Il team omanita ha cosi’ messo in fila Team France e le ragazze di Intesa San Paolo-CC Aniene, guidante nell’intero arco della manifestazione dalla gia’ campionessa iridata Nacra 17, Maelle Frascari.

LEGGI ANCHE: Aperte le iscrizioni per la regata Go To Barcolana da Ravenna

Il Marina Militare Nastro Rosa Tour si prende ora una settimana di pausa: la reunion delle flotte Beneteau Figaro 3, Diam 24 e kite foil e’ in programma per il 13 settembre a Brindisi, dove le regate inizieranno il 15. Lungo la risalita alla volta dell’Arsenale di Venezia – con stopover previsti a Bari e Marina di Ravenna dove a dare spettacolo saranno rider e trimarani – gli equipaggi impegnati a bordo degli scafi griffati Beneteau si contenderanno il titolo iridato Double Mixed Offshore lungo la rotta che dal capoluogo pugliese conduce verso il Canal Grande.

 

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

 

Leggi anche

Canottaggio, concluso a Varese il Supercampionato Italiano COOP

Fabio Iacolare

Roma per Tutti, il leader è Kuka3. Roma per 2: match race Libertine-MIA

Redazione Sport

The Italian Sea Group, ricavi raddoppiati nel primo semestre del 2021

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.