Diporto

L’antico squero Casal dei Servi a Cannaregio diventa un museo

L’antico squero Casal dei Servi a Cannaregio diventa un museo

L’associazione Arzanà, che in dialetto veneziano significa Arsenale, ha acquistato l’antico squero “Casal dei Servi”, a Cannaregio, nella Calle delle Pignate, ed ha realizzato un “museo vivente”, al suo interno una raccolta unica che comprende una quarantina di imbarcazioni d’epoca tra cui l’ultima “peata”, tradizionale barca da carico, esistente a Venezia.

Lo squero Casal dei Servi, risale al 1440 ed è uno dei luoghi più  affascinanti di Venezia, un tesoro di storia che ci è stato tramandato grazie all’incredibile lavoro dell’Associazione Arzanà che proprio in questo antico cantiere per la costruzione di imbarcazioni a remi ha costituito la sua sede.

Uno dei pezzi forti della collezione è il “gondolin da fresco”, unico esemplare al mondo in un ottimo stato di conservazione: questo tipo di gondola era usata per le “passeggiate” sull’acqua d’estate.

Arzanà, dal nome veneziano con cui Dante descrive l’Arsenale di Stato della Serenissima nella Divina Commedia, è stata fondata nel 1992 da una trentina di appassionatissimi soci che si pongono come finalità il recupero, lo studio e la conservazione del patrimonio navale tradizionale di Venezia che altrimenti, in seguito alla chiusura della maggior parte delle attività artigianali ad esso collegate, rischierebbe di andar perso per sempre.

Un appuntamento da non perdere per conoscere un po’ meglio la città e le sue particolarità fin dai tempi antichi!

Affacciato sul Rio della Misericordia, apparso per la sua bellezza in vari film come Casanova con Heath Ledger e il Mercante di Venezia con Al Pacino, quello dei Casal è lo squero, ovvero cantiere tradizionale per la costruzione di gondole e barche a remi, più antico della città giunto sino a noi, come testimonia la celebre veduta prospettica di Jacopo De Barbari del XV secolo.

Antico Squero Casal dei Servi, la storia

L’antico squero Casal dei Servi a Cannaregio, gestito fino al 1920, quando ha cessato la sua attività, da una delle più antiche dinastie di costruttori di gondole, i Casal appunto.

LEGGI ANCHE: La cultura non si ferma al Parco archeologico di Ercolano

Famosi per aver inventato nuovi procedimenti costruttivi come la canonizzazione dello scafo asimmetrico nonché la bellezza delle rifiniture delle loro creazioni, divennero nel corso dell’800 i costruttori più richiesti tra le maggiori casate dell’aristocrazia europea, Savoia in primis.

L’associazione Arzanà organizza dei percorsi didattici per adulti e ragazzi che si svolgono solo su prenotazione nei giorni di lunedì, martedì e sabato non appena terminerà l’emergenza Coronavirus e saranno riaperti i musei e i luoghi di Cultura in Veneto.

 

Leggi anche

Wiko lancia i WiShake True Wireless 2

Fabio Iacolare

In barca nel Mediterraneo, ecco le 10 destinazioni più belle

Fabio Iacolare

Crociere, a gennaio il meeting con sette dei principali porti crocieristici europei

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.