Località di mare

Cagliari, al via i lavori per la realizzazione porticciolo pesca a Sant’Elia

Cagliari, al via i lavori per la realizzazione porticciolo pesca a Sant’Elia

Sono partiti e verranno completati nel giro di un anno i lavori di realizzazione del porticciolo per la piccola pesca sul lungomare di Sant’Elia.

A confermare l’apertura del cantiere e ad illustrare le modalità e la tempistica di realizzazione dell’opera, è stato il Sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, che oggi, venerdì 11 settembre 2020, ha incontrato la stampa nella Sala Consiliare al secondo piano del Palazzo Civico di via Roma.

“Avevamo detto, fin dai primi giorni di attività di questa amministrazione – il commento del primo cittadino del capoluogo sardo – che Cagliari deve recuperare il suo rapporto con il mare e con la realizzazione di opere come questo porticciolo porteranno, nell’arco del nostro mandato, a fare in modo che si abbia una lunga passeggiata che parta da via Roma e che arrivi fino a Sant’Elia. In questa logica va letto questo intervento che sia dal punto di vista della produzione, grazie alla pesca, che in chiave turistica, può dare ottimi risultati”.

Il progetto interessa un tratto del lungomare di circa trecento metri e, una volta completato, darà la possibilità, nel primo lotto, a trentasei imbarcazioni di lunghezza non superiore ai dodici metri, di ormeggiare sulla banchina. In secondo momento, la capienza potrà essere allargata a circa centotrentaquattro imbarcazioni con la realizzazione del secondo lotto.

Porticciolo pesca a Sant’Elia, al via i lavori

“Sarà una nuova opera importante per la città e un grande investimento di circa sei milioni di euro che avrà come obiettivo quello di offrire a chi opera nel mondo della pesca, soprattutto nel quartiere di Sant’Elia, un luogo dal quale partire e rientrare in tutta sicurezza. Sarà un distretto importante in un quartiere al quale vogliamo dare massima attenzione e che ci permetterà non solo di pensare all’aspetto della pesca ma di farne anche un luogo interessante dal punto di vista turistico”.

“L’unico rammarico – ha aggiunto l’Assessora ai Lavori Pubblici Gabriella Deidda – è stato il blocco del cantiere a causa del Covid, ma ora speriamo tutto proceda per il meglio. Vogliamo lavorare su tutto il lungomare del quartiere e in prospettiva stiamo già pensando a tante opere che possano rivalutarlo”.

Presenti all’incontro con la stampa anche il Presidente del Consiglio Comunale, Edoardo Tocco, il Presidente della Commissione Consiliare Lavori Pubblici, Umberto Ticca e per la Regione, il Capo di Gabinetto dell’Assessorato ai Lavori Pubblici, Vincenzo Corrias.

“L’iter non è stato breve – l’intervento di Vincenzo Corrias- ma va tenuta presente la complessità degli studi fatti e dei pareri necessari per un intervento che riguarda un porto. Ma alla fine è arrivato il via libera di quella che sarà la pietra miliare di un percorso di riqualificazione di tutta l’area. Siamo di fronte ad una eccellenza che esalta e rispetta la cultura e la tradizione di questo angolo di paradiso di Cagliari”.

LEGGI ANCHE: Cagliari si conclude venerdì con Baroni in laguna la rassegna FuturExma

A concludere il giro di interventi, sotto la supervisione tecnica del Dirigente del Servizio Lavori Pubblici, Daniele Olla, e per la Regione di Massimiliano Ponti, è stato il presidente della omonima Commissione Consiliare. “Il quartiere – ha spiegato Umberto Ticca – aspettava da tanto questa opera e noi volevamo dare una risposta facendo il tutto in tempi brevi. Il cantiere sarebbe iniziato già a febbraio ma pur con questo ritardo siamo riusciti a dare vita ad un’opera che si inserisce in un progetto di città che vogliamo lasciare a fine consiliatura con una Cagliari che si avvicina al lungomare. E in questa chiave, il ponte ciclo-pedonale e il Parco degli Anelli si uniscono a questo grande progetto”.

Leggi anche

ZTL Lido di Jesolo, fino al 13 settembre l’isola pedonale più lunga d’Europa

Fabio Iacolare

Jesolo in Love, un cuore di 30 metri in una piazza dedicata all’amore

Fabio Iacolare

La Goletta Verde nelle acque di Termoli, inquinata la foce del Sinarca

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.