Nautica Sport

America’s Cup, il punto della situazione in ogni team

america's cup team

L’annuncio della prima regata preliminare, che andrà in scena nel bel porto marittimo catalano di Vilanova i la Geltrú dal 14 al 17 Settembre 2023, è stata la grande novità di questo mese da parte degli organizzatori dell’America’s Cup, che ha portato i team ad un intensificamento degli allenamenti.

Gli equipaggi si sfideranno nell’occasione a bordo degli AC40, in rigorosa modalità one-design, e offriranno per la prima volta agli spettatori in visita e a un pubblico globale in streaming un primo scorcio delle loro abilità. Ma a che punto sono i team con la loro preparazione? Ecco un rapido aggiornamento.

America’s Cup, i campioni di Emirates Team New Zealand

Te Rehutai, la barca vincitrice dell’America’s Cup del 2021 ha fatto il suo ritorno a marzo con una serie di aggiornamenti che la adattano alle nuove regole della 37a America’s Cup. Quattro cyclor pod verso poppa e posizionamento dell’equipaggio riconfigurato con il timone e i trimmer in avanti sono i cambiamenti evidenti visibili a occhio nudo. Ma la grande riduzione del peso complessivo della barca e la modifica del controllo della vela in particolare tramite la steccatura della randa ha trasformato il profilo velico di ‘Te Rehutai’. Nathan Outteridge ha ottenuto il suo primo assaggio  sulla “grande barca” con Peter Burling nel
pod opposto e le prime sessioni che hanno visto i kiwi raggiungere velocità non confermate nella barriera dei 50 nodi di Auckland. I difensori dell’America’s Cup stanno navigando bene con Ray Davies che guida le sessioni e spinge forte prima che la squadra si trasferisca a Barcellona per l’estate europea.




INEOS Britannia

Un mese intenso per il Challenger of Record con il rilancio del prototipo T6 altamente avanzato e aggiornato del team britannico. Questa direzione del design è una strada che INEOS Britannia ha perseguito già in vista dell’America’s Cup del 2021, ma che ha deciso di non applicare sulla barca per la Challenger Selection Series. Le sessioni di allenamento alla fine di marzo sono state tutte orientate verso la raccolta dei dati, con il team che ha valutato questo design innovativo oltre a una serie di nuove funzionalità di configurazione mai viste su T6. Sul fronte dei velisti, Dylan Fletcher-Scott, Medaglia d’oro olimpica nella classe 49er e attuale
Campione del mondo Moth, ha superato con successo la sua prova ed è stato introdotto nell’impressionante squadra di timonieri di Sir Ben Ainslie, Giles Scott e Ben Cornish.

American Magic

Il ritmo è aumentato alla base di allenamento invernale della squadra a Pensacola con l’arrivo e il lancio del primo AC40 del team. La loro seconda barca sarà consegnata direttamente a Barcellona per il programma di allenamento estivo. Tom Slingsby e Paul Goodison hanno formato una partnership incredibile al timone, fornendo un’esibizione di tecnica velica di prim’ordine, attingendo alla loro esperienza come ex campioni del mondo di International Moth. Con la messa in servizio del progetto completata in breve tempo, American Magic ha preso l’AC40 svelando una nuova randa, diversi nuovi fiocchi e mostrando un nuovo design del foil di dritta e una finitura cromata. Da allora i test e le valutazioni sulle lunghe tirature sono continuati e i tempi per le manovre sono crollati giorno dopo giorno a marzo.

Alinghi Red Bull Racing

Gli svizzeri che hanno tirato fuori dal capannone il loro AC75 ‘BoatZero’ dopo un lungo periodo di refitting, hanno rivelato una configurazione di otto uomini con quattro cyclors posizionati verso la linea centrale e una predisposizione timone/trimmer pod per migliorare la comunicazione. Prime sessioni che hanno mostrato un volo migliorato, decolli più veloci, manovre fluide che creano intorno al team Alinghi Red Bull Racing un’aria di fiducia. Il team velico sembra a posto con Arnaud Psarofaghis, Nicolas Charbonnier e Maxime Bachelin che condividono i compiti di timone, mentre i Sailing Team Advisor Pietro Sibello e Dean Barker aggiungono un valore in più al team dell’America’s Cup, con l’intensità sull’acqua che aumenta notevolmente. Un problema strutturale al timone ha ridotto la navigazione dell’AC75 il 23 marzo ma poco dopo gli svizzeri sono tornati in acqua con il loro AC40, e hanno completato il mese con un allenamento molto impressionante, spingendo forte su percorsi brevi in una varietà di condizioni di vento.




La situazione in casa Luna Rossa Prada Pirelli

Gli allenamenti invernali ad alta intensità sono proseguiti fino a marzo per Luna Rossa Prada Pirelli con alcuni volti nuovi che si divertono sull’acqua. Francesco Bruni e Jimmy Spithill spingono al massimo per gli slot al timone con Marco Gradoni e Ruggero Tita, le future stelle della Coppa America, che altrettanto spingono forte. Anche gli italiani hanno avuto tempo a bordo del loro bellissimo LEQ12. Il momento più importante nell’ultimo mese per gli italiani è stato il passaggio dei foil della squadra a completare un processo produttivo di test A/B per calibrare e convalidare i dati raccolti in precedenza con particolare attenzione al lungo volo, inizialmente in una varietà di condizioni. Verso la fine delle sessioni, abbiamo visto il team esercitarsi intensamente nelle manovre pre-partenza, innovativi round-board a tavola singola, run-in a doppia tavola a bassa velocità e alcune incredibili ribattute al massimo. Il LEQ12 è andato di nuovo nel capannone per 10 giorni di manutenzione e aggiornamenti verso fine del mese. Quello che viene dopo è la grande domanda.

LEGGI ANCHE: Centounonavi VESPRO, prosegue spedita costruzione del primo modello




America’s Cup, il nuovo Orient Express Team

I francesi sono stati impegnati a marzo dal punto di vista operativo con il team che sta finalizzando il progetto della base di Barcellona prima dell’attivazione in Luglio. Il team riceverà il suo primo AC40 ad agosto e Stephan Kandler, amministratore delegato dell’Orient Express Racing Team, ha dato un’indicazione dell’immediato futuro della squadra dicendo: “Inizieremo un nuovo capitolo a luglio quando la nostra base diventerà operativa e ad agosto, aspettiamo impazienti di navigare con il nostro nuovo AC40 in acque ben note alla squadra. Abbiamo in programma di sfruttare al massimo ogni giorno di navigazione disponibile per garantire che Quentin Delapierre e il suo team controllino la barca davanti alla prima regata preliminare a Vilanova, meno di un mese dopo.” A marzo, il team ha anche lanciato il suo nuovo, bellissimo marchio e logo annunciando la loro squadra di preselezione per la Coppa America giovanile e femminile.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Grimaldi e le navi “aspirapolvere” del mare: lotta alle microplastiche

Redazione

Marinai scomparsi in mare, domani la commemorazione a Castellammare del Golfo

Redazione

Palermo-Montecarlo 2023: 11 giorni alla partenza, vicina quota 50 iscritti

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.