Diporto Nautica

Jeanneau Yachts 60 firma il 120° progetto di produzione di Philippe Briand

Jeanneau Yachts 60 OK

Potrebbe essere uno dei designer di yacht più prolifici dei suoi tempi, ma Philippe Briand, con sede a Londra, non si riposa sugli allori. In effetti, ha appena visto quello che chiama il suo yacht “più avanzato” fino alla produzione. Il Jeanneau Yachts 60 doveva essere lanciato al Salone Nautico di Dusseldorf di quest’anno a gennaio, ma il nuovo audace design sta ancora facendo scalpore dopo il lancio virtuale.

Ci sono voluti quattro anni di duro lavoro con i designer interni di Jeanneau per portare a compimento il progetto. Misura 60 piedi fuori tutto, con una modesta conicità verso poppa, uno spigolo nello scafo e una prua inversa, le proporzioni della barca sono vicine alla perfezione. È stato un tale lavoro d’amore, che Briand, abitualmente modesto, si sta mettendo sotto i riflettori dei media per parlarne.




“Il Jeanneau Yachts 60 è speciale perché è l’ultimo della gamma e anche il 120 ° dei nostri disegni di serie”, spiega Briand. “Mettiamo tutto il nostro know-how nello yacht e anche molte emozioni personali. Sono abituato a mettermi nei panni del cliente ogni volta che disegno una barca di produzione. È facile per me: vorrei possedere questo. ”

L’innovazione è a tutti i livelli

Jeanneau Yachts 60Al di là dell’estetica, le qualità tecniche dello scafo e del rig promettono anche agilità, tenuta di mare ed eccellente equilibrio.

Lo spigolo affonda per combattere lo sbandamento, mentre il galleggiamento a prua e poppa riduce il beccheggio. I timoni gemellati danno l’equilibrio perfetto sul timone e il bompresso integrato facilita il lavoro di lancio di una grande vela che raggiunge.

La barca, infatti, può essere prontamente navigata da una coppia, grazie alla possibilità di avvolgere l’albero per la randa e al fiocco autovirante. Ad ogni modo, è uno scafo veloce, capace di un facile 8kt di bolina e 12kt su un ampio sbraccio.




“Questa è una vera barca da marinaio”, dice Briand. “È ideale per quasi tutte le brevi, dalla veloce crociera in acque blu a una piacevole gita attraverso la baia – una barca sia per il Mediterraneo che per il Baltico. Il volume interno è la casa del proprietario sull’acqua, mentre i suoi spazi abitativi esterni sono ineguagliati dalla concorrenza. È più divertente da navigare, più veloce e più confortevole sotto vela e potenza di qualsiasi catamarano disponibile per lo stesso budget”.

LEGGI ANCHE: Abramovich si fa un altro regalino: mega yacht Solaris, ecco quanto costa

L’innovazione è al centro di questo yacht. Ad esempio, offre una cucina esterna nel pozzetto, ad esempio, e la scelta di hardtop, tendalino o arco. Quella cabina di pilotaggio misura un record di 3,0 m per 4,8 m, offrendo più spazio che mai, ed è accessibile tramite una rampa liscia ai ponti laterali. Briand ha prestato particolare attenzione ai piedistalli dello sterzo, per creare la migliore esperienza per il timoniere. La loro posizione fuoribordo offre un’ottima visuale avanti e fino alle vele, mentre gli argani e le linee di controllo sono ancora a portata di mano.

Jeanneau Yachts 60, un mondo di eleganza

Jeanneau Yach2ts 60Ha anche lavorato con Andrew Winch al design degli interni dello yacht. Il risultato è la totale padronanza dei volumi offerti dall’ampio scafo.

C’è la possibilità di una cabina armatoriale a tutto baglio che è semplicemente inondata di luce, con un bagno per lui e per lei di solito non visto in questa gamma di dimensioni.

La cucina aperta è posizionata a prua e prevede l’opzione di un frigorifero a tutta altezza. Nel frattempo, il pavimento del salone flessibile è leggermente rialzato per offrire una visuale più chiara attraverso i finestrini della tuga. Superfici scolpite, l’uso di vero legno, tessuti pregiati e pelli creano un’atmosfera di eleganza senza tempo sotto.

“Gli interni sono stati progettati dopo il feedback di un gruppo di proprietari e in collaborazione con un altro proprietario appassionato: Andrew Winch. Rispetto al precedente modello 58, offre il 20% in più di volume interno ”, afferma Briand. “Ho davvero messo la mia energia e il mio pensiero creativo nel design e nel layout degli interni di questo yacht, che raggiunge un altro livello di precisione e cura”.

 

Leggi anche

Classi ILCA, al via le qualificazioni per Tokyo 2021

Redazione Sport

In Versilia la prima assemblea dei soci Navigo dopo il lockdown

Fabio Iacolare

Genova Blue District, dopo un anno è tempo di bilanci

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.