Sapori dal Mare

Orientare il consumatore all’acquisto consapevole e sostenibile del pesce

Orientare il consumatore all’acquisto consapevole e sostenibile del pesce: è questo l’obiettivo della campagna interattiva e social sul consumo “Si fa presto a dire Fao 37” firmata da Eataly Roma. L’iniziativa, nata dalla considerazione che il pesce è uno degli alimenti più consumati durante i mesi più caldi dell’anno, intende divulgare al meglio le proprietà nutrizionali e le effettive caratteristiche del pescato che non sempre – spiegano i responsabili della campagna – sono conosciute dal consumatore che mangia il prodotto.

L’iniziativa di sensibilizzazione, sulle basi della suddivisione delle principali aree di pesca (comprese anche le sottozone e divisioni) classificate dalla Fao in 19 zone, è incentrata sul numero 37 che indica il pesce del Mar Mediterraneo e un’area di pesca che va dal Mar Mediterraneo fino al Mar Nero. Le azioni di comunicazione, a partire dallo scorso 21 giugno, si muovono sulla dicitura 37.1.3 presente nei banchi di pesce della pescheria di Eataly Roma e che indica in particolare il pescato del Mare di Sardegna e del Tirreno esposto dai banchi. La campagna prevede la distribuzione di brochure esplicative. Sui social, con l’hashtag #sifaprestoadirefao37, è realizzata la pubblicazione di contenuti e foto live per raccontare il lavoro in Mare svolto dai pescherecci.

Leggi anche

“Award of Excellence2019” per il ristorante George del Grand Hotek Parker’s di Napoli

Fabio Iacolare

Distillerie Berta, il successo di un’intuizione

Fabio Iacolare

Progetto C.Ali.Ce, dal mare alla colatura: il ciclo sostenibile Alici di Cetara

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.