Diporto Viaggi e stili di vita

La nautica può cambiare la vita: ecco perché fa bene andare in barca

andare in barca Giovanni Sorrentino

Andare in barca può contribuire a dei cambiamenti anche radicali nella nostra vita, come il miglioramento della qualità delle relazioni, e del nostro benessere psicofisico.

A raccontarci come tutto questo è possibile l’ingegnere e designer di yatch Giovanni Sorrentino in “Why boating changed my life”, il suo ultimo libro, attraverso 4 storie diverse in cui i protagonisti svelano le loro storie legate al favoloso mondo delle barche.

Andare in barca, i benefici in un libro

Il libro, pubblicato in versione elettronica e cartacea su Amazon.it in lingua inglese perché “il pubblico a cui si rivolge parla inglese”, non contiene solo  racconti, e nella seconda parte riporta un vero e proprio manuale da consultare per chiunque fosse interessato ad andare in barca o all’acquisto di un imbarcazione, sia nuova che usata.

Questo è il motivo per cui l’autore indirizza questo libro a “boat broker” and “beginners”, ossia a venditori di barche e persone che stanno per affacciarsi al mondo nautico per la prima volta.

“Tutti abbiamo avuto una o più esperienze legate alla nostra imbarcazione che ci ha cambiati per cui le storie dei protagonisti sono un po’ le storie di tutti gli appassionati di nautica. Chi per un motivo chi per un altro può  identificarsi nei personaggi di questo libro e trarre beneficio dalla loro esperienza oltre che dal manuale redatto nella seconda parte” racconta Giovanni Sorrentino.

andare in barca fa bene Giovanni Sorrentino

D’altro canto “la vendita di una barca nella maggior parte dei casi è una vendita emozionale, questo significa che il compratore non compra l’oggetto in sè ma sta comprando una “esperienza”.

LEGGI ANCHE: Gli effetti benefici della Dieta Mediterranea in soggetti sovrappeso e obesi

Comprendere a pieno l’esperienza “barca” fa si che il venditore possa fare leva e rievocare quel tipo di emozioni sul suo cliente e riuscire a migliorare le sue tecniche di vendita. Questo è il motivo per cui consiglio questo libro ai broker nauticimolto spesso la qualità dei venditori è veramente povera, si parla di prezzi, accessori e sconti senza toccare aspetti molto più importanti durante la visita di un cliente” specifica Sorrentino.

Giovanni Sorrentino non ha scritto il libro “per caso”. È un ingegnere navale con 15 anni di esperienza nella progettazione, costruzione e vendita di imbarcazioni da diporto, trasferitosi a Dubai dove da anni sponsorizza il concetto della barca “bespoke”, e realizzata su misura in base alle esigenze dell’armatore.

Dall’ 1 al 5 ottobre sarà possibile scaricare in maniera gratuita il libro dalle piattaforme Amazon/Kindle, 5 giorni che in cui l’autore ha voluto regalare ai suoi lettori l’opportunità di leggere questo testo in occasione del suo 40 esimo compleanno.

Leggi anche

Yachts tutelati dal diritto d’autore come disegni e opere d’architettura

Redazione

Sanlorenzo vince il Compasso d’Oro ADI 2020 per “Il mare a Milano”

Redazione

Al via oggi Nauta 2023, Sergio Davì testimonial del Salone

Claudio Soffici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.