Nautica

Il mondo della nautica piange il maestro d’ascia Pietro Ricci

maestro d'ascia Pietro Ricci

Il mondo della nautica piange il maestro d’ascia Pietro Ricci, tra gli ultimi custodi dell’antica arte dei maestri d’ascia, venuto a mancare pochi giorni fa, all’età di 94 anni.

Pietro Ricci, maestro d’ascia ligure che amava il mare

Ligure, classe 1926, Pietro Ricci era simbolo e memoria storica di una tradizione che con passione tramandava ai giovani che, affascinati, lo ascoltavano. Tra il profumo del legno c’era nato. L’amore per il mare era una tradizione di famiglia.

Il mondo della nautica piange il maestro d’ascia Pietro Ricci: il padre era attrezzatore navale e, fin da bambino, Pietro accompagnava in officina il nonno, maestro d’ascia, nelle lunghe ore di lavoro.




La vita lo portò poi ad indossare la divisa dell’aereonautica militare ma, come raccontava nelle sue interviste, il mestiere del maestro d’ascia gli era rimasto impresso nel sangue. Divenne istruttore nella caserma di Cadimare. Insegnò a tanti ragazzi l’arte di un mestiere antico, costruendo modellini di imbarcazioni ma anche di idrovolanti.

I maestri d’ascia del Novecento: gli esperti di rango del cantiere nautico

Pietro Ricci era uno degli ultimi maestri d’ascia dei vecchi cantieri navali, quando le imbarcazioni venivano ancora costruite prevalentemente in legno. Una vita, la sua, vissuta negli anni dalla grande nautica del Novecento. Ai tempi, il maestro d’ascia era l’esperto di rango del cantiere nautico.

I maestri d’ascia, o mastri d’ascia, erano degli intenditori dei vari tipi di legname e ne riconoscevano l’essenza, l’uso, e, infine, la collocazione all’interno dell’imbarcazione. La loro bravura consisteva nel sagomare e adattare il ceppo di legno a quella che poi sarebbe stata la sua definitiva funzione (ordinate, madieri…). Tale operazione di sagomatura era appunto fatta con un attrezzo chiamato ascia.




La figura del maestro d’ascia è ancora presente nei cantieri di svariate località italiane ed è riconosciuta nel codice della navigazione, insieme a quella di ingegneri e costruttori, come facente parte del personale tecnico addetto alle costruzioni navali.

Leggi anche

Navigare: a Napoli la 34ma edizione al Circolo Posillipo e a Mergellina

Redazione

Searide 66, il catamarano ad idrogeno: la presentazione il 18 novembre

Redazione

Campionato Italiano moto d’Acqua 2021: i vincitori della tappa di Gallipoli

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.