Normative

“No al processo da remoto”, i penalisti napoletani protestano online

processo da remoto napoli

No al processo da remoto. È lo slogan della due giorni di protesta virtuale degli avvocati penalisti di Napoli, che hanno organizzato una serie di eventi online che dureranno fino a domani, martedì 5 maggio, per protestare contro la nuova modalità processuale motivata dall’emergenza sanitaria da Covid-19.
Il primo appuntamento è per questa sera, alle ore 21:30, sulla piattaforma virtuale Zoom e su Facebook, con il dibattito “Processo da remoto, tra emergenza e normalità”, al quale parteciperanno il Consigliere della Corte di Appello di Napoli, Alberto Maria Picardi, l’avvocato del Foro di Napoli, Claudio Botti. Ad introdurre il dibattito sarà Marcella Monaco, avvocato penalista del Foro di Napoli, mentre il moderatore sarà l’avvocato Raffaele De Cicco.

Nella giornata di domani, invece, è previsto un flash mob in Rete, con un assembramento virtuale di 568 persone che andranno “oltre le riforme, oltre le divisioni, oltre gli individualismi, per una volta tutti assieme” scrivono i penalisti napoletani, che in un primo momento avevano intenzione di manifestare davanti al Palazzo di Giustizia: “Con grande senso di responsabilità si è ritenuto di modificare la modalità di esecuzione dell’evento, la decisione è stata molto dolorosa, ma altrettanto responsabile”, spiegano.

“Il flashmob non ha connotazione politica nel contesto forense, è solo il modo di manifestare contro questa indegna ed infame riforma del processo penale – chiosano nella nota diffusa sui social network – Proprio noi, operatori del diritto, non possiamo andare contro un decreto. Il flash mob vuole essere un messaggio forte di un coro unico”.

Processo da remoto, flash mob virtuale dei penalisti napoletani

Una bilancia con una toga sarà comunque installata domani mattina, 5 maggio, al centro del Piazzale antistante l’ingresso del Tribunale e verrà letto un documento da parte di uno dei più grandi esponenti del foro napoletano, l’avvocato Raffaele Esposito, “a supporto della categoria e per tutti coloro che dicono no al processo da remoto”. La manifestazione simbolica sarà trasmessa in una room della piattaforma online Zoom.

Leggi anche

Lavoro minorile sulle navi, ecco il DL 27 aprile 2018

Fabio Iacolare

Nasce in Puglia il primo centro per la plastica raccolta in mare dai pescatori

Davide Gambardella

Fase 2, scuole nautiche: “Mai impediti esami, si riparta al più presto”

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.