Sapori dal Mare

Fano, l Festival internazionale del brodetto: da oggi diventa “Brodettofest”

Fano, l Festival internazionale del brodetto: da oggi diventa “Brodettofest”

Cambia nome in BrodettoFest, ma il Festival internazionale del brodetto e delle zuppe di pesce di Fano manterrà lo stesso gusto e si prepara a trasformare Fano in un immenso dehors dedicato al piatto simbolo della città.

La kermesse che, negli anni, con il nome di “Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce”, si prepara a sancire, ancora una volta Fano come “capitale del Brodetto” da venerdì 11 a domenica 13 settembre (ingresso gratuito) e a catturare i “turisti del gusto” con le numerose novità in programma per la XVIII edizione.

Prima fra tutte l’area in cui si svolgerà: il Festival si allarga dalla tradizionale zona mare per raggiungere, e riempire di profumo di brodetto, il centro storico. Il risultato finale? Un’intera città pronta a celebrare – sulla tavola – il piatto simbolo dell’identità marinara del territorio. I ristoranti della città saranno coinvolti nel proporre menu – a pranzo e a cena – a base di zuppa e tavoli e sedie riempiranno gli spazi all’aperto di Fano, pronta a diventare una “città aperta” caratterizzata, anche visivamente, dall’immagine del Festival per coinvolgere il pubblico e per celebrare il piatto.

BrodettoFest, una rivoluzione voluta dagli organizzatori

Una rivoluzione voluta dagli organizzatori – Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, in collaborazione con Regione Marche – per estendere e dar man forte sia alla stagione turistica, sia agli esercenti locali. Tra le novità della XVIII edizione, il “Brodetto Bus” che collegherà i visitatori del Festival dai parcheggi alle diverse location del Festival e l’App per prenotare tutti gli appuntamenti della kermesse.

La macchina organizzativa è inoltre al lavoro per confermare gli altri ingredienti che hanno reso grande, nel corso degli anni, il BrodettoFest: gli spettacolari cooking show con gli chef di fama nazionale si svolgeranno, come di consueto, al PalaBrodetto.

Qui la storia della zuppa di pesce abbraccerà l’interpretazione del presente e il pubblico potrà degustare i piatti di chef blasonati del calibro di Moreno Cedroni, Mauro Uliassi, Luigi Pomata, Igles Corelli, Errico Recanati, Costardi Bros, Stefano Ciotti, Carmelo Carnevale, che hanno calcato il palco-cucina di Fano nelle precedenti edizioni.

LEGGI ANCHE: Con la Coppa Stefano Neri si apre bene la stagione Laser in I Zona

Per le tre giornate, sarà possibile inoltre assistere a talk show per conoscere personaggi legati al mondo del food e non solo; approfondire le tematiche, le criticità e i progetti del settore della pesca; partecipare, insieme ai più piccoli agli appuntamenti dell’area Brodetto & Kids, lo spazio pensato per far conoscere ai bimbi il grande tesoro dell’Adriatico; rilassarsi, durante il Festival, con la bevanda tipica dei pescatori di Fano a cui il Festival riserva l’area del MeetMoretta; vivere Fano, una città da scoprire seguendo gli itinerari legati all’arte, la storia, la cultura immersi in splendidi paesaggi di mare e collina.

Confermato anche il “Fuori Brodetto” che, subito dopo lo svolgimento della kermesse, permetterà di gustare il brodetto alla fanese, per un mese, nei ristoranti del territorio, ad un prezzo convenzionato.

Leggi anche

Healthy food delivery ai tempi del Coronavirus

Fabio Iacolare

Carreri’s Wine Tasting House: un sommelier in diretta a casa vostra

Fabio Iacolare

Mini Burger alla mediterranea

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.