Nautica Sport

Doppietta azzurra in Canada nei Nacra 17, per Ugolini-Giubilei è argento

ugolini-giubilei

Italia che vede doppio ai Mondiali di vela in Canada, con la coppia Ugolini-Giubilei che chiude con una medaglia d’argento nei Nacra 17, dietro gli irraggiungibili Tita-Banti. Si tratta di un successo per tutta la squadra, che si piazza sul tetto del mondo. Nei 49er e nei 49erFX tutto rimandato al prossimo anno con obiettivo Den Haag, con in palio Mondiale e qualificazione olimpica.




La classifica finale nei 49er

  • 1° Lambriex–Werken (NED)
  • 2° Botin–Trittel Paul (ESP)
  • 3° Fantela–Fantela (CRO)

Gli italiani in gara:

  • 12° Crivelli Visconti–Calabrò (ITA)
  • 18° Ferrarese–Chistè (ITA)
  • 44° Anessi–Gamba (ITA)

“Siamo soddisfatti per quanto fatto in questo Campionato del Mondo”, ha dichiarato Simone Ferrarese. “Ad un certo punto avremmo potuto puntare a qualcosa in più ma è mancata la velocità, caratteristica che invece fino alle regate precedenti era un nostro punto di forza. Sarà necessario ritrovare il feeling con la barca, ma sappiamo cosa fare. Adesso ci aspetta la preparazione per la prossima stagione con obiettivo Campionato del Mondo in Olanda dove si qualificherà la nazione per le Olimpiadi.”




Il tecnico FIV Gianmarco Togni: “Abbiamo disputato un Campionato del Mondo abbastanza complicato per una serie di fattori. Sono nel complesso soddisfatto del lavoro svolto dai ragazzi che in alcuni giorni si sono trovati anche in una ottima posizione di classifica. Hanno saputo battersi bene e soprattutto hanno mantenuto la giusta concentrazione fino alla fine. Siamo undicesimi per nazione e il prossimo anno abbiamo l’obiettivo di qualificarci alla Olimpiadi con il mondiale di Den Haag. Era dal 2016 che non si vedevano due equipaggi italiani nella Gold Fleet, questo fa ben sperare.”

Il podio nei 49erFX

  • 1° Aanholt–Duetz (NED)
  • 2° Bobeck–Netzler (SWE)
  • 3° Echegoyen–Barcelò (ESP)

Le italiane in gara:

  • 12° Germani–Bertuzzi (ITA)
  • 27° Omari–Carraro (ITA)
  • 28° Passamonti–Fava (ITA)

Il tecnico FIV Gianfranco Sibello: “Questo Campionato del Mondo mi lascia molti spunti su cui riflettere. Sicuramente avremmo potuto raccogliere qualcosa in più ma dobbiamo fare tesoro delle difficoltà incontrate per metabolizzarle e trovare spunti di crescita. L’appuntamento più importante del quadriennio preolimpico è il prossimo anno con la possibilità al Mondiale di selezionare la squadra. Sarà importante verificare le performance per pianificare questo lavoro. Infine i complimenti per l’organizzazione che è stata davvero impeccabile.”

Nei Nacra 17 Ugolini-Giubilei resistono agli inseguitori

  • 1° Tita–Banti (ITA)
  • 2° Ugolini-Giubilei (ITA)
  • 3° Kurtbay–Keskinen (FIN)

Gli altri italiani in gara:

  • 6° Bissaro–Frascari (ITA)

“Una vera e propria ricetta non c’è, siamo convinti però che gli ingredienti che stiamo mettendo in campo siano di ottima qualità”, hanno affermato in coro Ruggero Tita e Caterina Banti. “A noi in ogni regata spetta di trovare l’equilibrio giusto dei vari sapori. Ogni sport ha le proprie peculiarità e caratteristiche che solo il continuo allenamento permette di perfezionare e rendere quasi automatiche. Sicuramente nella nostra Classe la velocità della barca è una componente essenziale, che paga nell’economia di una prova. Lo studio del campo di regata aiuta a scegliere il lato giusto e le strategie da mettere in pratica. Non ci sentiamo assolutamente arrivati, abbiamo margini di miglioramento che devono modellarsi anche rispetto all’evoluzione del Nacra 17 stesso: per esempio il nuovo sistema dei timoni necessita ancora di approfondimenti da parte nostra. Siamo qui grazie a un percorso di sacrifici e impegno affrontato insieme a tanti compagni di viaggio. Vogliamo per questo ringraziare tutti quelli che hanno concorso a questi risultati: dalla Federazione Italiana Vela, al DT Marchesini, dal nostro tecnico Ganga Bruni, ai nostri Circoli (Guardia di Finanza e CC Aniene) fino alle nostre famiglie e ai nostri affetti che ci supportano e sopportano in maniera fondamentale”.

LEGGI ANCHE: International Hannibal Classic, vele d’epoca allo Yacht Club Monfalcone

Il tecnico FIV Gabriele Bruni: “Si è concluso questo Campionato del Mondo con grande soddisfazione per tutta la squadra italiana che ha dimostrato di essere ai vertici. Tita-Banti hanno lavorato molto bene fin dal primo giorno non lasciando praticamente nulla agli avversari; Ugolini-Giubilei sono cresciuti tantissimo in questa stagione e hanno ancora ampi margini; Bissaro–Frascari hanno pagato i mesi di inattività per infortunio ma hanno dimostrato di poter essere ai vertici nonostante questo. Abbiamo una squadra davvero coesa e forte”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

A Wuhan in Cina la VII edizione dei CISM Military World Games

Fabio Iacolare

Grace O’Malley, la prima donna velista e pirata

Redazione Sport

Naufrago sopravvive 22 ore in mare aperto: il video del salvataggio

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.