Viaggi e stili di vita

Il Teatro Eliseo aderisce al Premio Penisola Sorrentina

Si rinnova la collaborazione con il Teatro Eliseo di Roma per il Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, riconoscimento di alta cultura patrocinato dal Parlamento Europeo e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ad ottobre prossimo nel foyer dello storico teatro di Via Nazionale, dove in oltre cento anni sono passati i più grandi dello spettacolo, da Eduardo De Filippo alla Magnani, da Monica Vitti a Vittorio Gassman, saranno proclamati i vincitori della XXIV edizione che vede il direttore artisticodell’Eliseo, Luca Barbareschi, presidente della sezione del riconoscimento dedicata a teatro ed audiovisivi.

“Sosteniamo le tradizioni perché le tradizioni poi si sostengano. È il detto vittoriano su cui è costruito il Premio Penisola Sorrentina. È un premio che ha una sua istituzionalità e una grande serietà”, afferma Barbareschi. “In un momento così difficile come il nostro in cui si tende a sdrammatizzare, io sono un vecchio che crede nelle istituzioni, avendole anche frequentate, auspicando un profondo investimento nella cultura”, concludel’attore e produttore cinematografico.

Il Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito” annovera nel palmares nomi illustri della cultura e dello spettacolo: dal Presidente Emerito della Repubblica Francesco Cossiga ai Premi Oscar Fred Murray Abraham e Nicola Piovani; dai conduttori Pippo Baudo e Giancarlo Magalli agli attori Giancarlo Giannini, Paolo Ruffini, Lando Buzzanca, Lino Banfi; dai giornalisti Alessandro Sallusti, Mario Giordano e Antonello Piroso a cantautori celebri come Eugenio Finardi e Ron.

L’organizzazione e la produzione esecutiva del grande evento sono coordinate da Mario Esposito con il patrocinio del Comune di Piano di Sorrento e dell’Assessorato al turismo della Regione Campania.

Leggi anche

Così la sauna si trasforma in esperienza indimenticabile, in armonia con la natura

Fabio Iacolare

Vitamina D, ecco come scegliere l’integratore giusto

Fabio Iacolare

Debutto mondiale per la GT 320 Atelier al Boot Dusseldorf 2020

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.