Diporto

Alia Yachts, ampliato il cantiere Nautico di Antalya con nuovi impianti

Alia Yachts sulla costa mediterranea della Turchia ha pubblicato le prime fotografie del nuovo impianto di costruzione nella zona di Antalya.

La nuova struttura si estende su 16.000 mq e comprende cinque capannoni di costruzione, aree di stoccaggio e officine dedicate.

Misurando 90 metri di lunghezza e 22 metri di altezza, i nuovi capannoni fanno sì che il cantiere navale possa ora costruire yacht più grandi interamente coperti.

Alia Yachts, ecco la nuova struttura di Antalya

“La nuova struttura ci ha anche permesso di consolidare e razionalizzare molti processi che erano già stati diffusi in passato”, afferma Gökhan Çelik, fondatore e presidente di Alia Yachts.

“Ciò significa che siamo stati in grado di ridurre tempi e costi aumentando al contempo capacità ed efficienza, che sono tutti vantaggi che possono essere trasferiti ai nostri clienti”.

Come per i cantieri navali in tutta Europa, Alia Yachts ha subito un rallentamento della produzione a causa della pandemia di coronavirus, ma il blocco in Turchia è stato molto meno grave rispetto ad altri paesi e la maggior parte delle industrie manifatturiere ha chiuso solo nei fine settimana.

“Naturalmente, abbiamo predisposto protocolli di distanziamento sociale e siamo vigili per proteggere la salute dei nostri lavoratori”, afferma Çelik.

“Le principali difficoltà sono derivate dal divieto di viaggi interurbani, che ha reso difficile il movimento dei subappaltatori e si sono verificate alcune interruzioni nella catena di approvvigionamento. Ma la maggior parte dei nostri processi viene eseguita internamente, quindi abbiamo riscontrato solo piccoli ritardi e ora stiamo recuperando il tempo perso. ”

Alia Yachts ha un’estate impegnativa che si avvicina dopo la recente svolta dello scafo della sua nave ombra di 36 metri prevista per la consegna nel 2021. Una volta completato supporterà il Progetto Phi, la nave madre attualmente in costruzione a Royal Huisman nei Paesi Bassi.

A giugno, il cantiere navale si unirà allo scafo e alla sovrastruttura di Al Waab II, una motoryacht in acciaio e alluminio di 55 metri con interni, esterni e architettura navale dello studio di design olandese Vripack.

LEGGI ANCHE:  L’Oggetto del desiderio: il 41m Rüya di Alia Yachts

“Questo è un progetto estremamente entusiasmante, ma anche impegnativo in quanto stiamo lavorando a un programma di costruzione rigoroso di soli 24 mesi”, afferma Çelik. “Nonostante le interruzioni causate dal coronavirus, tuttavia, la costruzione è sulla buona strada e dovremmo concludere gli hotwork tra un altro paio di settimane.”

Anche questa estate, il cantiere navale dovrebbe unirsi allo scafo e alla sovrastruttura di Nozomi II, una nave da 32,40 metri a 30,5 metri dalla Virgen del Mar VI (ex Progetto Nozomi), in fase di costruzione di specifiche.

“Posso anche rivelare che siamo nella fase finale dei negoziati per più di un progetto di oltre 40 metri e speriamo di essere in grado di rilasciare più informazioni a breve”, conclude Çelik.

Leggi anche

Cantiere Valdettaro di Portovenere, lavori di restauro della goletta aurica “Vera Mary“

Fabio Iacolare

MyYour continua il percorso iniziato nel 2019 per annullare i confini

Fabio Iacolare

Tankoa Yacht, ecologico ed efficiente il nuovo 50m Bintador

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.