Diporto

Arriva nel Porto di Ancona lo yacht extralusso Le Bougainville

Sistema Portuale Mare Adriatico Centrale, un indotto di oltre 9mila persone

Per la prima volta “Le Bougainville” approda nel porto di Ancona. La nave da crociera “luxury” della compagnia di navigazione francese Ponant è arrivata nello scalo dorico dopo aver trascorso i primi mesi dal varo di aprile fra luoghi spettacolari come Seychelles, Madagascar, Comore, Mauritius, Zanzibar e approdare, durante l’estate, nel mar Mediterraneo e nell’Adriatico.

Lo yacht extralusso, 92 cabine di raffinato design, ospita solo 184 passeggeri, oltre ai 110 componenti dell’equipaggio.

Il 3 settembre invece sarà la volta della Msc Sinfonia, dal porto croato di Dubrovnik. Per i crocieristi saranno disponibili i servizi del progetto di accoglienza “Welcome to Ancona” coordinato dalla Camera di Commercio delle Marche e in cui operano insieme un gruppo di soggetti privati e pubblici fra cui Comune di Ancona, Regione Marche e Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale.

Tra il 30 agosto e il primo settembre 28.400 passeggeri transiteranno nel porto di Ancona di cui 2.730 crocieristi, con 17 navi in partenza. I passeggeri delle navi traghetto in transito saranno 25.670, più di 19 mila coloro che sbarcheranno e circa 6.600 quelli che partiranno. I viaggiatori sulla direzione della Grecia saranno 17 mila, con otto navi traghetto in partenza. I passeggeri sulle linee per la Croazia saranno 4.900 (cinque navi in partenza). In imbarco e in sbarco sulla linea per il porto di Durazzo, in Albania, saranno 3.770, con tre navi traghetti in partenza.

“Dal porto di Ancona passano scintille magiche – dice Rodolfo Giampieri, presidente dell’Autorità di sistema portuale – che possono trasformare i passeggeri delle navi traghetto e i crocieristi nei turisti che, attraverso questa porta dal mare per la città e per le Marche, vorranno tornare su questo territorio per scoprirlo ancora di più , ammirarlo e innamorarsene. Una grande opportunità che va coltivata da tutto il sistema, per far crescere le possibilità di sviluppo, di lavoro per le imprese e per la creazione di nuova occupazione. Bisogna promuovere per questo – conclude – la cultura dell’accoglienza che permette di migliorare e migliorarci in un impegno continuo di crescita”.

Leggi anche

Turismo costiero, Assonautica: “Quadro strategico per il lavoro”

Redazione

Arcadia festeggia dieci anni di attività con il debutto mondiale del nuovo Sherpa XL

Fabio Iacolare

Nautor’s Swan Experience, tutto pronto per la cerimonia di apertura

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.