Diporto Nautica Sport

Lombardia da zona arancione a gialla: cosa cambia per pesca e nautica

LOMBARDIA GIALLA PESCA NAUTICA

Venerdì è attesa la firma del Ministro Roberto Speranza e, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, domenica la Lombardia passerà da zona arancione a zona gialla, ma già a partire da oggi, giovedì 10 dicembre, la Regione ha dato il via libera alla pesca e alla nautica da diporto.

Il provvedimento regionale anticipa il Governo e, oltre alla pesca e alla nautica, anche la caccia è già consentita. Cosa prevede, nel dettaglio il passaggio in zona gialla? Si può andare liberamente a pesca e in barca?




Va subito detto che è consentito andare a pesca e sulle proprie imbarcazioni anche al di fuori del comune di residenza, mentre nelle zone arancioni gli spostamenti da un comune all’altro sono vietati.

Lombardia zona gialla: pesca e nautica ok, ma in alcune fasce orarie

Con la regione Lombardia in zona gialla a partire da domenica, non saranno più necessarie autocertificazioni per giustificare gli spostamenti, ma non bisogna dimenticare che ad ogni modo sono previsti dei limiti ed è obbligatorio indossare i DPI (mascherine per il contrasto alla diffusione del Covid-19).

La Regione, però, ha voluto già concedere ai pescatori e ai diportisti di muoversi liberamente per andare a pesca o in barca, prima delle concessioni previste con il passaggio della Lombardia in zona gialla.

LEGGI ANCHE: Pesca e nautica, cosa cambia con il nuovo Dpcm di dicembre?

Secondo il DPCM dello scorso 3 novembre, infatti, in Zona gialla si può pescare, ma in alcune fasce orarie. Durante il coprifuoco non si  può pescare in notturna, dalle 22 alle 5 del mattino seguente.




Ci si può spostare tra comuni e in regioni sempre in fascia gialla, si può attraversare una regione a maggior rischio, ma senza fermarsi: ricapitolando in queste regioni al momento la pesca sportiva o ricreativa è consentita (tranne dalle 22 alle 5) nella propria regione o nelle altre sempre in fascia gialla.

DPCM, pesca e nautica nelle altre zone

Ricordiamo invece quali sono i limiti per la pesca e la nautica da diporto nelle zone arancioni e rosse:

  • Zona arancione: si può pescare solo all’interno del proprio comune. Eventuali deroghe vanno concesse in base alle autorizzazioni (ad esempio per appostamento in altro comune) e vanno verificate con le autorità locali.



  • Zona giallasi può pescare, ma visto il coprifuoco non si  può pescare in notturna dalle 22 alle 5 del mattino seguente. Ci si può spostare tra comuni e in regioni sempre in fascia gialla, si può attraversare una regione a maggior rischio, ma senza fermarsi: ricapitolando in queste regioni al momento la pesca sportiva o ricreativa è consentita (tranne dalle 22 alle 5) nella propria regione o nelle altre sempre in fascia gialla.

Gli spostamenti tra comuni in Lombardia saranno pertanto consentiti fino al 20 dicembre, confermando le limitazioni previste per le regioni classificate in zone in base al colore giallo, arancione rosso, a seconda della criticità da diffusione del Covid-19. Dal 21 dicembre fino al 6 gennaio 2021, invece, entrerà in vigore il DPCM dicembre, che viene gli spostamenti in tutte le regioni, senza alcuna distinzione della classificazione.



 

 

 

Leggi anche

Non solo Peter Burling, qual è l’equipaggio di Team New Zealand

Redazione Sport

Ferretti Yachts premiato ai Motor Boat Awards 2019

Fabio Iacolare

Turismo nautico nuova frontiera della blue economy: convegno alla BIT

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.