Località di mare Nautica

Fiamme nel cantiere Ferretti di Cattolica, danno per 10 milioni: ipotesi cortocircuito

cantiere ferretti

Un vasto incendio ha coinvolto questa mattina il cantiere navale della Ferretti Yacht a Cattolica, nel Riminese. Nessuno è rimasto ferito ma dieci operai sono stati visitati dai sanitari per aver inalato fumo. Il rogo è divampato attorno alle 9.40: un’imbarcazione di quasi 30 metri quasi pronta alla consegna è andata completamente distrutta. Sul posto sono giunte cinque squadre dei Vigili del fuoco. I danni sono ingenti.

Un cortocircuito dietro il rogo nel cantiere Ferretti

I vigili del fuoco ipotizzano che sia stato un cortocircuito la causa scatenante del vasto incendio di questa mattina nei cantieri della Ferretti Yacht a Cattolica, nel Riminese. Gli operai si sono accorti del fumo che usciva dalla cabina di uno scafo di lusso di circa 30 metri che era pronto per la consegna e, nonostante i tentativi per spegnere le fiamme con gli estintori, in pochi minuti il rogo ha coinvolto tutta l’imbarcazione del valore di circa 10 milioni di euro.




Il Gruppo Ferretti, è leader mondiale nella progettazione e costruzione di imbarcazioni di lusso, ed è presieduto dall’imprenditore cinese Tan Xuguang. Vigili del fuoco e carabinieri di Cattolica sono ancora a lavoro al cantiere, dove l’incendio continua ad ardere.

LEGGI ANCHE: Partnership Fiart-Saigon: le barche napoletane alla conquista del Vietnam

Presto per una stima dei danni complessivi, che saranno sicuramente ingenti, e per stabilire le cause del rogo. Al momento l’ipotesi più plausibile pare sia quella di un cattivo funzionamento di un quadro elettrico.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Fiumicino, Arte e ambiente contro la plastica con Saving Dory

Fabio Iacolare

Mare e Covid, tornano le app per prenotare le spiagge libere

Redazione Sport

Vela olimpica: il bilancio dei due Mondiali ed Europei di Vilamoura

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.