Diporto

Il nuovo Otam 85 GTS consegnato al suo armatore

Debutto ufficiale al cannes yachting festival 2019

OTAM è lieta di annunciare che l’OTAM 85 GTS, realizzato totalmente custom, è stato consegnato prima del tempo al suo Armatore. Farà il suo debutto ufficiale davanti al grande pubblico al prossimo Cannes Yachting Festival (10-15 settembre 2019).

L’85 GTS è la naturale evoluzione della filosofia “one off” di Otam, che punta ad offrire la massima flessibilità senza limitare in alcun modo gli armatori che cercano soluzioni esclusive in quanto riflettenti le loro esigenze personali quindi alla ricerca di un “vero Custom”.

La genesi dell’85 GTS risale al Cannes Yachting Festival del 2017,” spiega Matteo Belardinelli, Sales & Communication Manager di OTAM. “Stavamo presentando l’OTAM 80ht, che ha attratto grande interesse per le sue performance, efficienza e per la sua seconda master suite a tutto baglio posizionata a centro barca. Diversi clienti hanno espresso interesse per una versione “differente ed open o semi-open” di quello yacht, che è stato dunque il punto di partenza per il nostro R&D.”

Il design e l’ingegnerizzazione di questo fast cruiser one-off motorizzato con una coppia di MTU da 2600 cavalli e trasmissioni Arneson, capace di raggiungere e superare una velocità massima di 45+ nodi e una di crociera di 35+ nodi, è il risultato dell’esperienza e dello sforzo collaborativo tra Gianfranco Zanoni CEO di OTAM ma anche direttore di Produzione e collaudatore in quanto ingegnere meccanico oltre che Campione del mondo in off-shore ed Umberto Tagliavini di Marine Design & Services.

La coppia di eliche a sei pale con copyright Otam progettate a quattro mani con Rolla assicura un’efficienza fuori dal comune pari ad un consumo di 16 litri per miglio alla velocità di crociera di 37 nodi, una eccellente manovrabilità e permette la navigazione con il massimo del confort in totale assenza di vibrazioni a tutte le velocità fino a 50 nodi.

In cabina armatore si registrano solamente 43 db con un generatore in funzione, il limite contrattuale era di 45 db.

Lo studioparigino Joseph Dirand Architecture ha curato il design ed il layout di interni lo stile ed il layout del pozzetto esterno in ogni dettaglio seguendo i desideri del cliente finale in piena collaborazione con OTAM. Max Riedl della tedesca Cornelsen & Partner è il Surveyor Tecnico in rappresentanza dell’armatore insieme a Damien Sauvage di Sauvagepowerboats come commissionig supervisor.

Il layout esterno propone ampissimi spazi relax e conviviali traducendo le esigenze e richieste dello specifico Cliente che ha voluto personalizzare e costruire questa unità come Open Day Boat. Un 85 Semi Open, GTS quindi, capace di navigare sempre in totale sicurezza ed in assenza di turbolenza assicurando il massimo del confort a bordo anche alla velocità di punta di 50 nodi.

La forma dell’hard top semi-open, è realizzata in materiali compositi avanzati appositamente modellata seguendo lo stile dello specifico Cliente, integra le prese d’aria dei motori, protegge gli spazi serviti da grill per pranzi e cene all’aperto e nasconde perfettamente il meccanismo di apertura del tettino anch’esso assolutamente custom.

A bordo dell’85 GTS si percepisce subito lo spazioso layout interno con le sue due grandi cabine armatoriali a prua e a centro barca con baglio massimo, oltre alla cucina e al salotto/lounge open space serviti da un altro bagno per gli ospiti, l’equipaggio è sistemato a prua con accesso totalmente indipendente dalle aree VIP e Ospiti per assicurare il massimo del servizio a bordo e privacy per l’Armatore 24h.

LOA 25.85 mt; Baglio max 6.00 mt; Dislocamento a pieno carico 63 t; Dislocamento a vuoto 57 t; Serbatoio carburante 8000 lt; Serbaotio acqua 1000 lt; Serbatoio acque grigie 350 lt; Serbatoio acque nere 350 lt; Main Engines nr° 2 x MTU M96L 2600 Hp@2450 RPM; Gear Boxes nr 2 x ZF 3070 Rid 2.5:1; Trasmissioni 2x  Arneson Drive ASD 15°1L; Velocità di crociera 37+ nodi; Velocità massima 45+ nodi; Autonomia @ velocità crociera 350+ mn; Classificazione RINA CE categoria “A”.

Acronimo di Organizzazione Tigullio Assistenza Motoscafi, Otam nasce nel 1954 come uno dei primi cantieri in Liguria. “Made in Italy one off” è l’espressione che racchiude in sé i valori del brand quali specializzazione, ricerca, flessibilità, design iconico, altissime prestazioni con un’efficienza fuori dal comune – L’efficienza dei prodotti Otam insieme alla qualità di cui il cantiere è simbolo vengono riflesse e declinate dagli stessi armatori del cantiere che testimoniano direttamente il loro orgoglio ed appartenenza al brand pubblicando interviste dirette sul sito wwww.otam.it. Tecnologia all’avanguardia ed ingegneria meccanica che in Otam – cantiere al 100% italiano – diventano emblema della radicata specializzazione e qualità italiana del powerboating in tutto dal mondo.

La gamma Otam è ad oggi suddivisa in FAST&ICONIC e CUSTOM RANGE. “Veloci ed Iconici” sono il 45’, il 58 Open o HT, il 65 HT,l’80HT insieme agli ultimi nati in casa Otam, l’85 GTS e il 100’. Nel 2014 inizia la produzione di superyachts full custom in alluminio compresi fra i 24mt ed i 42 metri OTAM CUSTOM RANGE realizza a quattro mani con il Cliente traducendone la visione in una costruzione full custom “One Off” ben diversa dalla creazione di prodotti di serie.

Otam ha sede a Genova e si estende su una superficie pari a 17.000 mq con accesso diretto al mare, banchina con 35 posti barca e travel-lift da 180 tonnellate. Gli addetti del cantiere sono circa 40. Tutto il processo produttivo Otam è in-house, realizzato da artigiani e professionisti legati da decenni al cantiere. Presso Santa Margherita Ligure inoltre il leggendario “Pontile Otam” è in grado di ospitare più di 70 yacht e offrire un servizio di assistenza completa.

Otam Co-Design Lab – “Disegna e costruisci la tua “visione personale tradotta dal tuo designer preferito”. Il cantiere è un laboratorio dove il cliente oppure il designer stesso possano portare, sviluppare e costruire il loro progetto. Ad oggi Otam Co-Design Lab si avvale della collaborazione di molti tra i più importanti studi di design italiani e anche internazionali del mondo dello yachting come Tommaso Spadolini, Umberto Tagliavini, Hot Lab, Achille Salvagni, Paolo Martin, Cristiano Gatto, Francesco Guida Design, BG Design Firm e lo studio parigino Joseph Dirand architecture.

Leggi anche

Nozomi II in costruzione nei cantieri di Alia Yachts

Fabio Iacolare

La Federazione Italiana Vela sceglie Yamaha Marine come fornitore ufficiale

Fabio Iacolare

Al Versilia Yachting Rendez-Vous, 3 yacht Benetti della categoria Class

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.