Nautica Sport

Mondiale 420: vincono gli americani. Il trofeo Mouvet alla Spagna

mondiale 420 ok

Niente regate per l’ultimo giorno del Mondiale 420. Le classifiche confermano la vittoria degli equipaggi americani nelle categorie Open, Femminile e U17 Open. Alla Spagna il trofeo Francis Mouvet.

Si è concluso ieri il mondiale della Classe 420 nelle acque di Arma di Taggia e organizzato dallo Yacht Club Sanremo con il supporto del title sponsor Frecciarossa.




Nonostante una giornata in cui il vento è stato il grande assente, piena soddisfazione da parte di organizzatori e partecipanti che sono tornati a casa dopo 10 regate (9 per la categoria femminile) e un affollato mondiale di Classe che ha visto in acqua e a terra ben 422 atleti in rappresentanza di 20 nazioni.

Classifiche confermate al Mondiale 420: vincono gli USA

Nulla di fatto in mare, oggi, con il Comitato di Regata che ha atteso fino alle 15:30 – orario limite – nella speranza di poter dare almeno una prova, ma che ha poi rimandato gli equipaggi a terra e andando così a confermare le classifiche di ieri. Queste, infatti, vedono 3 titoli mondiali su 3 assegnati ai fortissimi equipaggi USA che hanno fermato quello che, inizialmente, sembrava un campionato ad appannaggio degli spagnoli.

Questi i risultati finali del 420 Frecciarossa World Championships:

OPEN

  1. Tommy Sitzmann – Luke Woodworth – USA
  2. Ange Delerce – Timothee Rossi – FRA
  3. Alberto Morales – Miguel Bethencourt – ESP

Women

  1. Vanessa Lahrkamp – Katrin McNamara – USA
  2. Neus Ballester – Andrea Perello – ESP
  3. Apolline Benoit – Ambre Monnier – FRA

U 17 Open

  1. Freddie Parkin – Thomas Whidden – USA
  2. Maria Perello – Marta Cardona – ESP
  3. Marc Mesquida – Ramòn Jaume – ESP

Alla Spagna, infine, è stato assegnato il Francis Mouvet Trophy per la nazione che ha ottenuto i tre migliori piazzamenti per ogni raggruppamento.

Le nazioni rappresentate

Argentina, Austria, Brasile, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong, Ungheria, Inghilterra, Irlanda, Israele, Italia, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svizzera, Turchia e USA.

Il 420

Il 420 è stato progettato da Christian Maury, in risposta a una specifica redatta da Aristide Lehoerrff e Pierre Latxague, istruttori di vela presso la scuola di vela Socoa a Saint Jean de Luz – Ciboure nel sud ovest della Francia. Il progetto mirava a soddisfare l’esigenza di una barca da allenamento ad alte prestazioni.

LEGGI ANCHE: Mondiale Under 23 di canottaggio: all’Italia sette medaglie, 3 ori

Originariamente progettata per velisti esperti che desiderano migliorare le proprie capacità in regata, si è presto capito che questa barca si adattava bene a un’ampia varietà di pesi e abilità dell’equipaggio. La Classe si sviluppò rapidamente in Francia, venendo adottata a livello nazionale come scafo propedeutico per la classe olimpica 470, lanciata nel 1964. Il suo status internazionale è stato riconosciuto dall’International Yacht Racing Union, poi ISAF e ora World Sailing. Il 420 è stata la barca scelta per i primissimi Campionati Mondiali Giovanili ISAF, tenutisi ad Angelholm, in Svezia, nel 1971.
50 anni fa esatti dal Mondiale di Sanremo.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Trofeo classe J24dacasa: la voglia di regatare al tempo di Covid 19

Fabio Iacolare

Michele Meotto vince la prima edizione degli “Italian Waszp Games” di Malcesine

Fabio Iacolare

Porto di Trieste, lunedì scade il mandato del presidente Zeno D’Agostino

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.