Diporto

Invictus CX270, il fuoribordo sportivo dall’anima elegante

Si chiama CX270 l’ultima nata in casa Invictus Yacht, che va ad arricchire una gamma che si pone come perfetto simbolo dell’Italian style incarnato dal cantiere italiano. Gli spazi interni sono molto più ampi se comparati ai concorrenti di pari misura, pur mantenendo al contempo un profilo sportivo grazie all’equilibrio tra disegno della carena e profilo della tuga. La coperta risulta pulita, grazie alla scelta di optare per un’ancora a scomparsa, evitando dunque la presenza di elementi esterni ingombranti.

Grandissima attenzione è stata posta nella lavorazione delle finiture e dei dettagli, non solo per quanto riguarda i materiali, ma anche per le alternanze cromatiche: i luminosi acciai si inseriscono in contesti dai colori più morbidi come quelli delle pelli, mentre le cuciture delle sedute rimandano al mondo della più classica artigianalità italiana. Tra gli optional che raramente si trovano su barche di queste dimensioni, la possibilità di estendere il teak massello anche sulle plancette di poppa.

La nuova Invictus CX270 ha un carattere sportivo, evidenziato dai due motori fuoribordo da 220 cavalli ciascuno, che si lega con forza alla grande attenzione ai dettagli e a soluzioni che puntano a ottenere il massimo comfort a bordo. L’ergonomia tipica della serie CX è evidenziata dall’attento studio della timoneria a sviluppo verticale.

Il cuore dell’area “living” si sviluppa a centro barca, con il sedile di guida “stand up”, che può essere facilmente trasformato per completare la zona dinette di poppa, creando un vero e proprio “seating”, dedicato a chi ama vivere la propria imbarcazione come luogo conviviale. Un sistema trasformabile che viene fornito di serie. Al prendisole poppiero, ottenuto ribaltando lo schienale del divanetto, è possibile aggiungere un’ulteriore cuscineria sfruttando così al meglio anche la zona motori. Una novità per Invictus è la presenza di un mobile lavandino posizionato a sinistra del pozzetto.

Internamente spazi e altezze sono stati sfruttati per ottenere una sorprendente cabina con bagno separato, mantenendo appieno quelle caratteristiche di ergonomia che caratterizzano la gamma CX.

Invictus nasce da una sfida: offrire al mercato nazionale e internazionale dello yachting un nuovo punto di riferimento per la cantieristica da diporto. Non a caso il simbolo scelto per il logo del cantiere, uno scudo crociato, è sinonimo di grandi valori quali bellezza, forza, protezione e fiducia, declinati attraverso tradizione ed esperienza nel settore nautico. Invictus è rappresentato da diverse serie d’imbarcazioni, tra cui GT (370, 320 e 280), TT (280), FX (270, 240, 200,190), CX (240, 250, 270 e 280), HX (200) e SX (280), concepite e costruite applicando le qualità che hanno reso la cantieristica da diporto italiana una tra le più apprezzate nel mondo: cura estetica, materiali, assemblaggio allo stato dell’arte, affidabilità, flessibilità e durata nel tempo. Grazie alla collaborazione con il famoso studio Christian Grande DesignWorks, Invictus ha trasferito nelle proprie imbarcazioni una forte componente tecnologica e un’altissima cura nel design.

Elementi che hanno permesso di definire una chiara concezione di yacht: bello e confortevole, equipaggiato al meglio e rifinito fin nei minimi particolari, capace di affrontare ogni condizione di utilizzo e di meteo.

Christian Grande è stato uno dei più giovani designer italiani ad essere entrato nel palmares dei nomi di riferimento dello yacht design, cominciando sin dal 1992 a concepire imbarcazioni innovative e spesso “coraggiose”, e successivamente riconosciute quali pietre miliari del design nautico. Christian sino ad oggi ha al suo attivo più di 100 progetti di yacht portati a compimento, e ha ottenuto oltre 15 awards internazionali. Ha inoltre collaborato per brand come Sacs e Sanlorenzo oltre a curare stile e design di tutta la gamma Invictus Yacht.

Leggi anche

Garante per la privacy, maggiori tutele per i dati personali trattati nell’ambito della nautica da diporto

Fabio Iacolare

Assarmatori, conto alla rovescia per il blocco totale dei traghetti

Fabio Iacolare

Sostenibilità dei porti turistici, al via la fase operativa di Porto Sostenibile

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.