Nautica Sport

Monaco-Porto Cervo: Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 a caccia del record

maserati soldini monaco porto cervo

Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi 70 sono alla ricerca di un nuovo record dei multiscafi sulla rotta di 195 miglia Monaco-Porto Cervo. Il Team è in navigazione verso la Costa Azzurra e sta monitorando i modelli meteorologici per individuare la finestra ideale per partire: l’orario del via, previsto per sabato sera, dipenderà dalle condizioni del vento.Soldini commenta: “Le previsioni sono variabili, non sarà un’impresa semplice. La chiave sta nel trovare il momento giusto per partire. Dobbiamo aspettare che si alzi il vento a Monaco, in modo da incontrare un bel vento di 30 nodi durante la notte. Se aspettiamo troppo, però, rischiamo di trovare condizioni difficili, con vento più violento fino a 40 nodi e mare grosso, che ci impedirebbero di navigare al meglio. La partenza sarà quindi il momento più critico, dopo correremo con vento forte e angoli abbastanza veloci fino alle Bocche di Bonifacio, per poi percorrere le ultime miglia in poppa piena”.

Monaco Porto Cervo: con Soldini sulla Maserati anche Beccaria

A bordo di Maserati Multi 70 un equipaggio di sei esperti velisti: con Giovanni Soldini, per la prima volta, gareggia Ambrogio Beccaria, primo navigatore italiano a vincere la Mini Transat nel 2019.  Con loro anche Guido Broggi, Carlos Hernandez Robayna, Oliver Herrera Perez e Matteo Soldini.




“Poter navigare su una barca di questo tipo con Giovanni è una bellissima occasione”, racconta Beccaria. “Rispetto ai Mini – monoscafi di 6,50 metri – funziona tutto diversamente, a partire dallo studio delle previsioni meteo, che si aggiornano più lentamente rispetto alla velocità del trimarano: capisci subito che non puoi sbagliare nulla, è davvero impressionante!”.

LEGGI ANCHE: Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini: nuovo record sulla rotta Monaco-Saint Tropez

Il record attuale dei multiscafi appartiene allo skipper inglese Brian Thompson: nel 2016 l’equipaggio del MOD 70 Phaedo3 ha fissato il primo record dei multiscafi con un tempo di 7 ore, 53 minuti e 31 secondi e una velocità media di 24,71 nodi, calcolata sulla rotta diretta. Il record dei monoscafi, stabilito nel 2012, è invece di Esimit Europa 2: 10 ore, 13 minuti e 42 secondi.

Leggi anche

Domenica torna il Campionato invernale di vela d’altura Città di Bari

Redazione Sport

Sule, mare, jentu e… striare! La leggenda delle streghe del Salento

Redazione

Cagliari, al Poetto il Campionato Italiano Master Laser

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.