Nautica News dal mare

M/y “Spectre”, di Benetti, vince l’Asia Boating Award 2019

Sono stati il know-how di Benetti, la tecnologia progettuale utilizzata da Mulder Design per elaborare lo scafo e le performanti prestazioni a far vincere a M/Y “Spectre”, l’innovativo custom yacht del cantiere livornese, l’Asia Boating Awards 2019 nella categoria Best Custom-Built Yacht. Un’altra grande conquista per Benetti che presenta al mondo della nautica un’imbarcazione unica nel suo genere. Il design degli esterni è stato realizzato da Giorgio M. Cassetta, lo stile moderno degli interni è a cura dell’Interior Style Department di Benetti.

Nella serata di gala del 10 aprile al Capitol Kempinski Hotel di Singapore, M/Y “Spectre” si è aggiudicato il primo gradino del podio nella categoria Best Custom-Built Yacht agli Asia Boating Awards 2019. Un grande successo che “Spectre” ha guadagnato per la sua tecnologia innovativa e per le prestazioni elevate, in perfetto equilibrio tra sportività, efficienza e comfort, frutto di ben 750.000 ore di lavoro.

Uno degli elementi distintivi di questo yacht totalmente custom è lo scafo progettato dallo studio olandese Mulder Design. L’“High Speed Cruising Hull”, così battezzato da Frank Mulder, fondatore dello studio, garantisce performance incredibili a fronte di un importante contenimento del peso totale. La velocità massima è di 21,2 nodi, superiore del 30% rispetto ad una carena dislocante tradizionale. L’autonomia è pari a 6.500 miglia nautiche alla velocità di 12 nodi con un consumo di carburante tra i 200 e i 238 litri.

Un altro strumento tecnologico vincente di cui “Spectre” dispone è il Total Ride Control® di Naiad Dynamics1. Grazie alla collaborazione con Mulder Design, è la prima volta in assoluto che una tecnologia sviluppata da Naiad Dynamics per navi e imbarcazioni commerciali viene configurata per questa tipologia di yacht. Il sistema assicura a “Spectre” un notevole miglioramento della stabilità di navigazione e del comfort di bordo attraverso due pinne stabilizzatrici, due profili portanti prodieri in configurazione canard per il controllo del beccheggio, tre interceptor e lame indipendenti di poppa che controllano l’assetto longitudinale.

Gli esterni di Giorgio M. Cassetta conciliano l’aspetto sportivo con il volume spazioso degli interni che si influenzano a vicenda senza imporsi. Gli ambienti, curati dall’Interior Style Department di Benetti, sono in stile moderno e vengono impreziositi da dettagli in acciaio e vetri scolpiti. L’atmosfera evoca l’Art Déco degli anni ‘30 di New Orleans e della Florida, a sua volta ispirato allo stile Liberty francese di fine ‘800.

Questo premio è la conferma del successo di Benetti e delle capacità del cantiere di realizzare yacht custom innovativi e all’avanguardia. Non a caso giunge a conclusione della prima parte della Benetti Giga Season che in soli 100 giorni ha visto il varo di ben 3 giga yachts, tra cui quello di FB275, la nave ammiraglia di 108 metri della flotta Benetti.

1 Total Ride Control è un marchio registrato Naiad Maritime Group, Inc.

Leggi anche

Allarme dal Cnr: i Fondali della Laguna di Venezia tra erosione e rifiuti

Fabio Iacolare

Da Pollica, nel cuore del Cilento l’alimento del futuro

Fabio Iacolare

Legambiente, Oltre 1200 rifiuti ogni cento metri di spiaggia in Sardegna

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.