Diporto

Tankoa S501, a pieno ritmo i lavori del quinto modello della flotta

Tankoa S501, a pieno ritmo i lavori del quinto modello della flotta e terzo scafo della sua serie totalmente in alluminio, dopo un rallentamento causato dal forzato lockdown in Italia.

L’S501, la cui costruzione è iniziata on spec e la cui vendita è avvenuta a Marzo 2020, subito prima che la crisi dovuta al Coronavirus si diffondesse in Europa, è la sistership di Bintador e Vertige.

Tankoa S501 ideato dal designer Francesco Paszkowski

Disegnato da Francesco Paszkowski, ha un layout molto simile ai suoi predecessori, ma con due importanti differenze: l’area poppiera del ponte principale è esclusivamente dedicata a un enorme lounge per il relax, con una zona pranzo sul ponte superiore, mentre la master stateroom a prua presenta un salottino privato che può essere convertito in un’ulteriore cabina con bagno.

Anche se siamo stati obbligati a fermare i lavori per due mesi, la produzione avanza ora a pieno regime”, spiega Giuseppe Mazza, Sales Manager Tankoa.

LEGGI ANCHE: Tankoa Yachts, è lieta di annunciare la vendita di un nuovo S501

La costruzione è completa al 75% e stiamo recuperando il tempo perduto, con l’obiettivo di consegnare lo yacht entro la fine dell’anno, così da consentire all’armatore di spostarlo alla sua destnazione di utilizzo: ai Caraibi.”

Desidero aggiungere – continua il , Sales Manager Tankoa – che abbiamo ripreso l’attività recependo tutti i nuovi protocolli governativi e poniamo al primo posto, senza possibilità di compromessi, la salute delle nostre maestranze”.

L’S501 spiccherà per il suo sorprendente scafo nero

L’S501 spiccherà per il suo sorprendente scafo nero con sovrastruttura in grigio metallizzato.

La pitturazione delle fiancate è stata completata e il cantiere prevede di terminare la verniciatura di tutto lo yacht a metà Giugno.

L’allestimento dell’esclusivo interior design firmato Casadio Miami, studio americano con grande esperienza nei settori residenziali, aeronautici e nautici, inizierà a breve.

Gli altri lavori a bordo del tre ponti sub-500GT sono nelle seguenti fasi:

  1. Piping: completato all’80%.
  2. Apparecchiature di bordo ed equipaggiamento: installati all’80%.
  3. Coibentazione e insonorizzazione: completati al 90%.
  4. Stesura del teack: doghe tagliate ed è iniziata la posa.
  5. Motorizzato con una propulsione diesel tradizionale.

L’S501 raggiungerà una velocità massima di 17,5 nodi e una di crociera di 14 nodi.

Leggi anche

A La Rambla la prima tappa del Trofeo Porsche On Board

Fabio Iacolare

Alva Yachts, la nuova gamma avanzata di catamarani eco sostenibili

Fabio Iacolare

Cnr-Uni: al via la task force della ricerca e innovazione per lo sviluppo dell’attività normativa

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.