Nautica Sport

Rolex Giraglia 2022, le regate costiere scaldano l’atmosfera

Rolex Giraglia regate

Alle 12:30 di ieri mattina alla Rolex Giraglia 2022 è arrivato il colpo di cannone inaugurale per le regate nel golfo di Saint-Tropez.

Per la prima giornata di prove inshore il vento, inizialmente sui 6 nodi da Est, è salito nel corso della giornata fino a 10/12 nodi da 180°. Flotte impegnate sui percorsi costieri (Gruppi A e B) e sui bastoni davanti alle spiagge (Gruppo 0).

Rolex Giraglia, partenza con vento ottimale per le regate costiere

Condizioni ottimali nel golfo con il vento che è andato a salire nel corso della giornata. Partenza regolare per i Gruppi A e B (le barche da 9 a 18 metri) che hanno effettuato la prova di giornata su un percorso costiero di 19 miglia, mentre i più grandi (oltre i 18 metri) hanno disputato due regate sulle boe del campo davanti alla spiaggia di Pampelonne.




Qui i grandi Maxi Yacht della Classe 0 si sono affrontati a ritmo serrato su bastoni di circa 3,5 miglia per lato. Grande soddisfazione per i Presidenti dei due circoli organizzatori, Gerolamo Bianchi dello Yacht Club Italiano e Pierre Roinson della Société Nautique di Saint-Tropez.

Roinson: “Un piacere ammirare la flotta nel porto di Saint-Tropez”

“Siamo lieti di rivedere le regate costiere della Rolex Giraglia a Saint-Tropez dopo due anni di interruzione a causa della crisi sanitaria – così Pierre Roinson – È sempre un piacere ammirare questa flotta di yacht eccezionali nel porto di Saint-Tropez e, soprattutto, vederli competere durante le regate!”.




“Per non parlare della serata di festa organizzata dal partner Rolex. Ideata nel 1952 durante una cena tra lo Yacht Club Italiano e lo Yacht Club de France, questo evento celebrerà il prossimo anno i 70 anni dalla sua prima edizione nel 1953” ha aggiunto Roinson. “Il tempo passa, le barche a vela si evolvono, ma lo spirito di coesione tra Francia e Italia resta inalterato, oggi come allora”.

Bianchi: “Giornata strepitosa, che piacere tornare alla normalità!”

“Saint-Tropez ci ha regalato una prima giornata strepitosa – ha commentato Gerolamo Bianchi – ed è con grande piacere ritornare a questa ‘normalità’ con la nostra regata che è tornata al format che è iniziato nel 1998 e sottolinea il forte legame tra Genova e Saint-Tropez, nel nostro caso un legame sportivo, ma anche storico, visto che nel 1436 un nobile genovese, Raffaele di Garezzio, ricevette il mandato dal Conte di Provenza di ripopolare Saint-Tropez. Sessanta famiglie liguri vennero condotte in Provenza e furono fatte insediare nell’odierno villaggio facendolo così rinascere”.

Risultati di giornata

Tra gli IRC, vittoria di giornata per l’A40 Vito 2 di Gianmarco Magrini nel Gruppo 1 e del JPK 10.10 Raging Bee di Jean Luc Hamon nel secondo gruppo. Tra gli ORC, giornata a vantaggio di due barche storiche con il Frers 50 Matrero che si è imposto nel suo gruppo e il One-Tonner Resolute Salmon di Andrea Zaoli che è in testa alla classifica nel gruppo 2.

LEGGI ANCHE: Rolex Giraglia 2022, line honours della regata d’apertura per Itacentodue

Sempre sul campo di regata di Pampelonne, questi i vincitori dei rispettivi raggruppamenti al termine delle due prove odierne:

  • IRC 1: Jethou – Sir Peter Ogden (1,1)
  • IRC 2: Capricorno – Alessandro Del Bono (1,1)
  • ORC 0: Leaps & Bound 2 – Jean Philippe Blanpain (1,1)

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Marina Militare Italiana: testato su una nave MSC il protocollo anti-pirati

Davide Gambardella

Coppa America, continua la trattativa Team New Zealand e Governo sulla prossima location

Redazione Sport

Al via la seconda tappa del campionato di Windsurf per atleti con disabilità

Claudio Soffici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.