Località di mare

Anzio è Bandiera Blu 2020: il successo del litorale romano

Anzio è Bandiera Blu 2020: il successo del litorale romano

Da questa mattina Anzio è Bandiera Blu 2020, unica Città del litorale romano a conquistare l’ambito riconoscimento internazionale della Fee.

Il Sindaco De Angelis: “Dedico la Bandiera Blu a tutte le categorie produttive di Anzio che, tra mille difficoltà, stanno dando l’anima per ripartire”.  

Quindicesimo riconoscimento consecutivo per Anzio Bandiera Blu 2020

Per la quindicesima volta, ad Anzio sventola la Bandiera Blu. Anche nel 2020 Anzio è l’unica Città del litorale romano che è riuscita a conquistare l’ambito riconoscimento internazionale della Fee.

L’importante evento nazionale, coordinato dal Presidente della Fee Italia, Claudio Mazza, a causa dell’emergenza Covid-19, si è svolto sul gruppo chiuso Facebook della Fee, riservato alle Amministrazioni Comunali.

“La Bandiera Blu, che si aggiunge alla quinta Bandiera Verde, – afferma il Sindaco, Candido De Angelis – la dedico a tutti gli operatori del mare ed a tutte le categorie produttive di Anzio che, tra mille difficoltà, stanno dando l’anima per riuscire a ripartire da lunedì prossimo.”

“Si tratta di una certificazione ambientale importantissima, – continua il sindaco – inserita come obiettivo programmatico di tutti i Comuni rivieraschi, che sarà fondamentale per qualificare i nostri servizi, come strumento di marketing territoriale e per incentivare, nel totale rispetto delle direttive anti covid, il turismo di prossimità e la tipologia di villeggiatura che sarà consentita dallo Stato.”

“La conquista della Bandiera Blu, – conclude De Angelis – è il frutto di un lavoro di squadra, che condivido con il Vicesindaco Danilo Fontana, impegnato per tutto il 2019 nelle politiche ambientali, con il Dirigente Angela Santaniello, con gli Uffici dell’Ente che hanno lavorato al progetto e con l’Amministrazione Comunale tutta”.

La Bandiera Blu, che si aggiunge alle cinque Bandiere Verdi

Per la Città di Anzio si tratta della quindicesima Bandiera Blu, che si aggiunge alle cinque Bandiere Verdi, per le spiagge a misura di bambino.

Ai fini della valutazione, la qualità delle acque di balneazione è considerata un criterio imperativo; soltanto le località con acque eccellenti possono presentare la propria candidatura.

Tra i criteri presi in considerazione anche la depurazione delle acque reflue, la raccolta differenziata, la regolamentazione del traffico veicolare, i progetti ambientali, la sicurezza, l’offerta culturale ed i servizi in spiaggia.

“La Bandiera Blu 2020, – afferma l’Assessore alle politiche ambientali e sanitarie, Giuseppe Ranucci – è un importante stimolo a fare sempre meglio ed a migliorare i servizi sul territorio comunale.”

“In questi giorni, ad Anzio, – continua l’Assessore alle politiche ambientali e sanitarie, Giuseppe Ranucci -abbiamo avviato la raccolta porta a porta del verde e delle potature, con l’incremento mensile della raccolta differenziata pari al 7% e la conseguente riduzione del conferimento in discarica dei rifiuti indifferenziati.”

“Dalla giornata di ieri, – prosegue l’assessore – in vista della riapertura dei parchi e dei giardini pubblici, abbiamo avviato tutta una serie di interventi per la riqualificazione delle aree verdi del territorio.”

“Nei prossimi giorni, inoltre, – conclude l’assessore Ranucci – riapriremo il Centro, per il conferimento del verde e dei rifiuti ingombranti, in Via della Campana, che tornerà ad aggiungersi a quello di Via Goldoni, a Lavinio Stazione”.           

LEGGI ANCHE: Anzio, arriva l’ok per le uscite in mare e la pesca sportiva

La Bandiera Blu è assegnata dalla FEE, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale) fondata nel 1981, un’organizzazione internazionale non governativa e non-profit con sede in Danimarca.

La FEE agisce a livello mondiale attraverso le proprie organizzazioni ed è presente in più di 60 Paesi nel mondo (in Europa, Nord e Sud America, Africa, Asia e Oceania).

L’obiettivo principale dei programmi FEE è la diffusione delle buone pratiche ambientali, attraverso molteplici attività di educazione, formazione ed informazione per la sostenibilità.

I programmi internazionali FEE hanno il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo), con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale. Le attività della FEE Italia sono certificate secondo la norma ISO 9001-2008.

Leggi anche

Una statua per gli 800 anni della partenza di San Francesco dal porto di Ancona per la Terra Santa

Fabio Iacolare

Il pirata Barbarossa e l’Isola d’Elba tra leggende, misteri e luoghi da visitare

Fabio Iacolare

Amalfi, Mercatino del Contadino: aumentano gli appuntamenti col nuovo calendario

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.