Sport

CICO: Squizzato conquista l’oro nella classe 2.4mR, argento per Di Maria

A Salò, Antonio Squizzato della Società Canottieri Garda si riconferma Campione Italiano PWS (Para World Sailing) nella classe 2.4mR al Campionato Italiano Classi Olimpiche di vela (CICO).
Al secondo posto medaglia d’argento per un altro tesserato della Canottieri, Davide Di Maria – Campione Mondiale in carica della classe RS Venture ai Para World Sailing Championships – mentre al terzo posto si classifica Stefano Maurizio della Compagnia della Vela.

“Al CICO 2019 mi sono divertito molto! È stata una regata di alto livello ed ho dovuto battagliare un bel po’ per vincere, ma il golfo di Salò è meraviglioso, l’organizzazione stupenda, e sono orgoglioso di aver corso e vinto con i colori della Canottieri, in casa. Sono felice”, ha dichiarato Antonio Squizzato al termine della prova.

Antonio Squizzato ha svolto una gara impeccabile, sempre al comando in tutte e dieci le prove, che si sono svolte da mercoledì 11 a sabato 14 settembre.
Davide Di Maria ha totalizzato invece 7 secondi, 2 terzi posti ed 1 squalifica pagando per una penalità alla partenza, poi non conteggiata grazie allo scarto previsto del peggior risultato.

Nello stesso giorno, a Gargnano, la coppia composta da Matteo Barison (Fraglia Vela Malcesine) e Nicola Torchio (Canottieri Garda) ha conquistato la medaglia di bronzo nella classe 49er, arrivando alle spalle rispettivamente di Simone Ferrarese e Valerio Galati (Circolo Vela Bari, primi), ed Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare, secondi).

La Canottieri Garda ha partecipato al CICO 2019 con 8 atleti nelle classi 2.4mR, Kite, Laser, 470 e 49er, ed alla fine delle gare è risultata essere la terza Società classificata sulle prime 15 premiate (92 le partecipanti), superata solo dalla Sezione Vela Guardia di Finanza e dal Circolo Canottieri Aniene.

I risultati degli atleti Canottieri: 2.4mR Antonio Squizzato 1 posto, Davide Di Maria 2 posto; 49er Nicola Torchio 3 posto; Laser Marco Baruzzi 21esimo; Kite Nicolò Magrograssi si ferma ai piedi del podio, il padre Cristiano Magrograssi chiude al settimo posto, davanti a Filippo Tonoli; 470 Umberto Felci decimo.

La gara 2.4mR
Le prove della classe 2.4mR sono sempre state caratterizzate da un vento costante tra i 6 ed i 7 nodi, con temperature intorno ai 27 gradi, condizioni perfette per i regatanti. Il campo gara Echo del Golfo di Salò è stato l’unico in cui si sono disputati quattro giorni di regata, a differenza degli agli campi che hanno dovuto rimandare il primo giorno di regate a mercoledì per mancanza di vento.
“Antonio Squizzato si conferma un grandissimo campione” commenta Marco Maroni, Presidente della Canottieri Garda. “È bello vedere come con impegno e dedizione stia conquistando il posto che merita nel panorama internazionale. Questa edizione del CICO ci ha regalato però tante altre emozioni con i nostri atleti più giovani, come l’argento di Davide Di Maria nella classe 2.4mR, un velista in costante crescita, il terzo posto di Nicola Torchio nei 49er ed il podio sfiorato nel Kite da Nicolò Magrograssi, una bella promessa della Canottieri”.

La regata dei 2.4mR valeva anche per la Guldmann Cup, manifestazione che nasce dalla collaborazione tra Federazione Italiana Vela e l’azienda danese Guldmann che sviluppa tecnologie per persone con capacità motorie ridotte.

La manifestazione
Il Campionato Italiano Classi Olimpiche si è svolto sul lago di Garda dall’10 al 14 settembre 2019, ed ha testimoniato come il lavoro di squadra possa portare a grandi risultati. Quattro i circoli coinvolti: Circolo Vela Gargnano, Canottieri Garda Salò, Circolo Vela Toscolano-Maderno ed Univela Sailing Campione.
Alla manifestazione hanno partecipato atleti di tutte le Classi Olimpiche (Laser Standard e Radial, RS:X Maschile e Femminile, 470 Maschile e Femminile, 49er, 49er FX, Nacra 17, Finn); il Campionato è stato aperto anche agli atleti della classe 2.4mR e la regata per loro varrà per la Guldmann Cup. L’edizione del CICO 2019 ha visto tra i partecipanti gli atleti della Classe Kite, che hanno gareggiato per il titolo di Campione Italiano Formula Kite. I Campionati erano Open, ossia aperti anche a equipaggi stranieri, che non concorrevano tuttavia all’assegnazione del titolo di Campione Italiano.

Leggi anche

Partecipazione, entusiasmo e sicurezza: mix del Circolo Velico Ravennate

Fabio Iacolare

Anzio, Piercarlo Ricasoli si laurea campione italiano di Kitesurf Wave 2019

Fabio Iacolare

Rai, grandi ascolti per l’America’s Cup: share del 14,4 %

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.