Diporto

Sanlorenzo, assemblea degli azionisti su Covid19 e Bilancio

Sanlorenzo, assemblea degli azionisti su Covid19 e Bilancio

Sanlorenzo, assemblea degli azionisti su Covid19 e Bilancio: l’Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti di Sanlorenzo S.p.A. (“Sanlorenzo” o la “Società”) si è riunita in data odierna, in prima convocazione, sotto la presidenza del Cav. Massimo Perotti.

In considerazione dell’attuale situazione di emergenza sanitaria del COVID-19, come previsto dal Decreto Cura Italia, l’intervento in Assemblea si è svolto esclusivamente tramite il Rappresentante Designato Spafid S.p.A.

In apertura dei lavori assembleari, il Presidente Esecutivo Cav. Massimo Perotti ha fornito agli Azionisti un aggiornamento sulla situazione operativa ed economico-finanziaria del Gruppo in relazione al COVID-19.

Sino al 23 marzo 2020, la Società ha lavorato sostanzialmente a pieno regime e solo a partire dall’ultima settimana di marzo la Società ha chiuso progressivamente tutti gli stabilimenti, assicurando comunque il servizio di assistenza e gestione delle imbarcazioni in acqua.

Fin da subito, parallelamente, Sanlorenzo ha avviato un tavolo di lavoro allargato che ha riscontrato la più ampia adesione presso tutte le parti sociali (RSU e OO.SS FILCTEM-CGIL, FEMCA-CISL, FIOM-CGIL, UILM-UIL) e che ha portato a siglare il 7 aprile un Protocollo di sicurezza e prevenzione che ha consentito la rapida ripresa dell’attività a seguito dei decreti delle Regioni Liguria e Toscana.

Il protocollo operativo rappresenta un importante accordo per Sanlorenzo e più in generale per il settore della nautica nel definire le misure di prevenzione e di protezione da attuare nei reparti produttivi di tutte le sedi della Società per garantire ad ogni lavoratore la massima sicurezza sanitaria al riavvio delle attività produttive sospese a causa del COVID-19.

Questo ha permesso la riapertura già il 14 aprile degli stabilimenti liguri di Ameglia (SP) e La Spezia, in linea con quanto disposto dalla Regione Liguria (in attuazione del Decreto n. 18/2020 del 13 aprile 2020 del Dipartimento della Protezione Civile/Presidenza del Consiglio dei Ministri) che consente lo svolgimento delle attività propedeutiche alla consegna dei mezzi navali già allestiti da parte dei cantieri navali.

Analogamente, sulla base dell’Ordinanza della Regione Toscana del 16 aprile, la Società ha predisposto la riapertura anche degli stabilimenti di Viareggio (LU).

Pertanto, si è giunti al 20 aprile con tutti gli stabilimenti del Gruppo operativi secondo le modalità definite dalle disposizioni locali e dalla normativa nazionale – per la ripresa delle attività relative agli yacht in consegna entro luglio 2020.

Il Consiglio di Amministrazione fornirà un ulteriore aggiornamento

In virtù della decisione concordata di lavorare durante il mese di agosto, se non ci saranno ulteriori interruzioni, la Società reputa di poter recuperare buona parte del periodo di sospensione dell’attività.

Il Consiglio di Amministrazione fornirà un ulteriore aggiornamento in occasione dell’approvazione delle informazioni periodiche aggiuntive al 31 marzo 2020, quando verrà comunicato al pubblico l’outlook per l’esercizio in corso.

Massimo Perotti, Presidente esecutivo di Sanlorenzo: «Sin da subito, ci siamo adoperati per dare una pronta risposta alla situazione legata al COVID-19. Già nel mese di marzo, abbiamo avviato una task force interna e un tavolo di lavoro che ha trovato piena condivisione con tutte le parti sociali su un protocollo, definito di eccellenza da tutti i firmatari, per contemplare sicurezza e modalità funzionali di ripresa del lavoro.

Questo, in un’ottica di grande collaborazione tra tutti i nostri stakeholder interni ed esterni come tradizione nella nostra azienda, ci ha permesso di arrivare in tempi molto rapidi alla sigla dell’accordo sindacale/protocollo che ci auguriamo possa rappresentare per la sua completezza un modello per il settore – con le misure di prevenzione e protezione delle nostre persone e più in generale per il territorio in cui operiamo. 

La firma e attuazione di questo protocollo in tempi brevi – ha continuato Massimo Perotti – ha permesso la riapertura già il 14 aprile degli stabilimenti liguri di Ameglia (SP) e La Spezia, in linea con le disposizioni della Regione Liguria e analogamente, come stabilito anche dalla Regione Toscana il 16 aprile, abbiamo riaperto gli stabilimenti di Viareggio (LU) portando così tutti i nostri cantieri alla ripresa delle attività relative agli yacht in consegna entro luglio 2020.

Contestualmente abbiamo immediatamente varato un piano di contenimento dei costi di funzionamento e di riduzione degli investimenti differibili, mantenendo inalterata la quota riferita allo sviluppo dei nuovi prodotti.

Le azioni che abbiamo intrapreso, insieme al nostro modello di business basato su una struttura di costi molto flessibile, la forza del brand, la fidelizzazione della clientela, permetteranno all’azienda di recuperare il periodo di sospensione dell’attività limitando l’impatto sui risultati.

Questo anche considerando che il Gruppo gode di una struttura finanziaria solida e di un portafoglio ordini superiore a 500 milioni di Euro costituito per il 92% da clienti diretti».

Le principali misure del protocollo Sanlorenzo

Le principali misure del protocollo prevedono un test sierologico periodico condotto direttamente in azienda a tutti i dipendenti di Sanlorenzo e delle ditte in appalto oltre ai dispositivi di protezione individuale.

Sanlorenzo, assemblea degli azionisti su Covid19 e Bilancio: sono previste una specifica copertura assicurativa COVID-19 per tutto il personale e una valutazione con il Medico Competente per i dipendenti caratterizzati da situazioni permanenti o temporanee di immunodepressione e per i dipendenti considerati “fragili” e con età maggiore di 60 anni.

Inoltre, verrà effettuata la sanificazione chimica giornaliera degli ambienti di lavoro con un registro degli interventi e è stata predisposta apposita segnaletica a terra indicante la distanza minima interpersonale di un metro, percorsi e orario di ingresso ed uscita scaglionati con controllo sistematico della temperatura corporea, in modo da evitare code e assembramenti.

Infine è stata introdotta la produzione su due turni di 6 ore per 6 giorni alla settimana (07:00-13:00 e 14:00-20:00), con un eventuale terzo turno notturno in caso di lavorazioni come la verniciatura precedentemente realizzate il sabato, al fine di permettere un maggior distanziamento fra gli operatori a bordo, evitare la riapertura di mensa e spogliatoi ed anche per consentire le operazioni di sanificazione oltre a modalità di lavoro da remoto per il personale degli uffici.

In data 26 marzo 2020 è stato inoltre sottoscritto con i Sindacati l’accordo per l’utilizzo, in caso di necessità, della CIG che coprirà i lavoratori che non dispongono di ferie e permessi pregressi per fare fronte al periodo di sospensione delle attività intercorso e per la copertura delle 4 ore eventualmente mancanti al raggiungimento delle 40 ore settimanali derivanti dall’applicazione dei turni di 6 ore su 6 giorni.

Bilancio di esercizio e proposta di destinazione dell’utile

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti ha approvato il bilancio di esercizio e la relazione sulla gestione al 31 dicembre 2019 e ha deliberato di destinare l’utile di esercizio, pari a Euro 29.059.398, per Euro 1.452.970 a Riserva legale e per Euro 27.606.428 a Riserva straordinaria, e conseguentemente di non procedere alla distribuzione di dividendi agli azionisti, in coerenza con la politica dei dividendi approvata dal consiglio di amministrazione del 9 novembre 2019.

All’Assemblea è stato inoltre sottoposto il bilancio consolidato al 31 dicembre 2019, che ha confermato anche per l’esercizio scorso l’andamento positivo di tutte le divisioni del Gruppo con tutti gli indicatori economici e di redditività in solida crescita e ha chiuso con un utile di Gruppo pari a Euro 27.030 migliaia, come comunicato in data 13 marzo.

Sommario dei principali risultati consolidati:

  • Ricavi netti dalla vendita di nuovi yacht (Ricavi Netti Nuovo) consolidati a 455,9 milioni di Euro: +39,3% rispetto a 327,3 milioni di Euro dell’esercizio 2018
  • EBITDA rettificato consolidato a 66,0 milioni di Euro: +73,4% rispetto a 38,1 milioni di Euro dell’esercizio 2018, con un’incidenza del 14,5% sui Ricavi Netti Nuovo
  • EBIT consolidato a 43,1 milioni di Euro: +84,0% rispetto a 23,4 milioni di Euro dell’esercizio 2018, con un’incidenza del 9,5% sui Ricavi Netti Nuovo
  • Risultato netto di Gruppo a 27,0 milioni di Euro: +117,3 % rispetto a 12,4 di milioni Euro dell’esercizio 2018, con un’incidenza del 5,9% sui Ricavi Netti Nuovo
  • Indebitamento finanziario netto di Gruppo al 31 dicembre 2019 pari a 9,1 milioni di Euro rispetto a 75,4 milioni di Euro pro forma al 31 dicembre 2018.

La Relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2019 comprensiva del bilancio d’esercizio, del bilancio consolidato, della relazione sulla gestione e delle attestazioni di cui all’art. 154-bis, comma 5, del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, nonché delle relazioni redatte dalla società di revisione e della relazione del collegio sindacale, sono a disposizione del pubblico presso la sede sociale in Ameglia (SP), via Armezzone 3, sul sito internet della Società (www.sanlorenzoyacht.com, sezioni “Investors/Risultati e documenti finanziari” e “Corporate Governance/Assemblea”) e sul meccanismo di stoccaggio autorizzato eMarket STORAGE (www.emarketstorage.com).

Relazione sulla Remunerazione 

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti ha esaminato la Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti (la “Relazione sulla Remunerazione”) redatta dal Consiglio di Amministrazione della Società ai sensi dell’art. 125-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e degli artt. 72 e 84-ter del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 come successivamente modificato.

L’Assemblea ha deliberato in senso favorevole sulla prima sezione della Relazione sulla Remunerazione e ha approvato la politica in materia di remunerazione dei componenti degli organi di amministrazione, dei direttori generali e dei dirigenti con responsabilità strategiche della Società.

L’Assemblea ha altresì deliberato in senso favorevole sulla seconda sezione della Relazione sulla Remunerazione.

La Relazione sulla Remunerazione è disponibile presso la sede sociale in Ameglia (SP), via Armezzone 3, sul sito internet della Società (www.sanlorenzoyacht.com, Sezione “Corporate Governance/Assemblea”) e sul meccanismo di stoccaggio autorizzato eMarket Storage (www.emarketstorage.com).

Piano di Stock Option 2020

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti ha approvato, ai sensi dell’art. 114-bis del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, l’adozione di un piano di stock option per il 2020 (il “Piano di Stock Option 2020”) destinato agli amministratori esecutivi e ai dipendenti chiave di Sanlorenzo e delle sue controllate.

Il documento informativo relativo al Piano di Stock Option 2020 redatto ai sensi dell’art. 84-bis e dell’Allegato 3A del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 come successivamente modificato, è disponibile presso la sede sociale in Ameglia (SP), via Armezzone 3, sul sito internet della Società (www.sanlorenzoyacht.com, Sezione “Corporate Governance/Assemblea”) e sul meccanismo di stoccaggio autorizzato eMarket Storage (www.emarketstorage.com).

Aumento del capitale sociale a servizio del Piano di Stock Option 2020

L’Assemblea Straordinaria degli Azionisti ha approvato l’aumento del capitale sociale in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, comma 8 del codice civile, di massimi nominali Euro 884.615, da eseguirsi entro e non oltre il 30 giugno 2029, mediante emissione di massime numero 884.615 azioni ordinarie Sanlorenzo destinate, esclusivamente e irrevocabilmente, al servizio del Piano di Stock Option 2020 e le conseguenti modifiche statutarie.

L’Assemblea Straordinaria degli Azionisti ha approvato la proposta di modifica degli articoli 3.2, 13.3, 21.2 e 21.3 dello statuto sociale. In particolare, le modifiche agli articoli 13.3 e 21.3 sono finalizzate all’adeguamento delle disposizioni statutarie alla nuova disciplina legislativa in tema di equilibrio tra i generi negli organi di amministrazione e controllo delle società quotate approvata con la Legge di Bilancio 2020 che ha modificato la disciplina introdotta dalla Legge 12 luglio 2011, n. 120.

 

Leggi anche

Healthy Sail Panel: i massimi esperti di sanità per la salute in crociera

Fabio Iacolare

Federagenti: “I grandi yacht apripista per il rilancio turistico dell’Italia”

Fabio Iacolare

Zaoli Classic: online il nuovo sito dedicato alle barche d’Epoca e Classiche

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.