Nautica

The Ocean Race Summits 2, esperti uniti per trovare soluzioni e strategie

The Ocean Race Summits 2, esperti uniti per trovare soluzioni e strategie

The Ocean Race Summits 2, esperti uniti per trovare soluzioni e strategie: questi gli ingredienti per il secondo appuntamento della nuova serie del Summit che sarà trasmesso in diretta dalla città olandese dell’Aja e riunirà esperti di livello mondiale in molti campi, ma tutti impegnati per condividere soluzioni per accelerate il processo di salvaguardia dell’ambiente marino.

Fra gli highlight per i partecipanti registrati al Summit figura l’ospite speciale Lord Sebastian Coe, Presidente della Federazione Mondiale di Atletica e due volte campione olimpico, che condividerà le sue opinioni su come si possa affrontare una situazione di crisi per trasformarla in un’opportunità di vittoria.

Le sue parole sono particolarmente interessanti per questa edizione del The Ocean Race Summit, il cui formato è stato adattato per svolgersi totalmente online, in rispetto delle attuali restrizioni dovute alla crisi Covid-19.

Lord Sebastian Coe: “la pandemia è un cliché terribile

The Ocean Race Summits 2, esperti uniti per trovare soluzioni e strategie

“E’ un cliché terribile, ma è anche così vero che non si dovrebbe mai lasciare che una crisi non porti risultati. A volte è necessaria una scossa per farci riconsiderare le situazioni. I temi della salute degli oceani e dell’inquinamento ci accompagnano da molti anni. E’ un ecosistema molto prezioso, che ha bisogno di essere difeso.” Ha dichiarato Lord Coe.

“Ecco perchè sono felice di essere stato coinvolto, occasioni come quelle del The Ocean Race Summit ci forniscono un momento di pausa e riflessione su cosa sia davvero importante. Questa è l’opportunità, questo è il momento giusto per agire” conclude Lord Coe.

Oltre a Lord Sebastian Coe, coloro che si registreranno potranno sentire le voci di speaker come Peter Thomson, Inviato Speciale del Segretario delle Nazioni Unite per gli oceani; Jessica den Outer, Giovane Ambasciatrice della Global Alliance for the Rights of Nature; Minna Epps, Direttore del Programma Marino e polare dell’Unione internazionale per la conservazione della natura IUCN; Wallace ‘J’ Nichols autore di Blue Mind; Reece Pacheco, Direttore esecutivo di WSL PURE, la lega mondiale Surf e Charlie Enright, co-fodatore dell’11th Hour Racing Team e due volte skipper di The Ocean Race, che racconterà il percorso di costruzione di un team che non abbia come solo scopo la vittoria sportiva.

The Ocean Race Summits, Charlie Enright: “abbiamo la responsabilità di dare l’esempio

“La narrativa delle sponsorizzazioni sportive sta cambiando, è sempre più basata sulle cause, specialmente nella vela oceanica, ed è così che abbiamo costruito il nostro team insieme a 11th Hour Racing. Come atleti abbiamo la responsabilità di dare l’esempio.” Spiega Charlie Enright.

“Credo che sia un aspetto fondamentale – continua l’atleta – di come lavoriamo con i nostri partner, del modo in cui chiediamo loro di mettersi in gioco, il modo per dare vita al cambiamento, il modo in cui abbiamo messo in cima alle nostre priorità la salute degli oceani e la sostenibilità della nostra organizzazione.”

LEGGI ANCHE: Annunciata la rotta The Ocean Race 2021-22: la regata finale a Genova

The Ocean Race Summits 2, esperti uniti per trovare soluzioni e strategie” Dedichiamo molto tempo a questo tema. E’ necessario avere un’obiettivo condiviso, una visione condivisa per cominciare a far cambiare rotta su questi problemi planetari.” Conclude Charlie Enright.

Enright farà parte del pannello delle Winning Strategies, le strategie vincenti, e spiegherà al pubblico come la leadership e le capacità necessarie nella vela oceanica per essere vincenti possano essere applicate anche alla corsa per salvaguardare il mare.

Fra gli altri argomenti: la scienza attiva; i diritti basati sull’ambiente; le decisioni e le azioni post-2020; i marchi d’impatto e la prospettiva olandese.

Leader del business con Håkan Samuelsson, CEO di Volvo Cars e Hans Vestberg Presidente e CEO di Verizon, condivideranno le loro idee e competenze insieme a giovani influencer come Niek Roozen, che coinvolgerà il pubblico sulla piattaforma interattiva Slido.

Durante il Summit i partecipanti avranno l’opportunità di far parte di uno dei dieci Action Labs, sessioni più ridotte della durata di 30 minuti sugli argomenti trattati dai panel, dove si potranno scambiare idee e soluzioni.

Il Summit #2 include anche due Innovation Workshop

The Ocean Race Summit #2 include anche due Innovation Workshop che si svolgeranno il 26 e il 28 maggio, per una tre giorni sulla protezione del pianeta blu.

Il 26 maggio 100 leader del mondo dello sport, fra cui rappresentanti CIO, UEFA, Formula E, FIFA, World Sailing e del World Economic Forum, lavoreranno insieme su soluzioni alle sfide odierne per lo sport e l’industria degli eventi, con particolare attenzione a temi del look sostenibile e del futuro delle attrezzature riutilizzabili nel mondo degli eventi sportivi.

Due giorni dopo, il focus sarà sulla creazione di momenti di cambiamento e interverranno leader dello sport, degli eventi e dell’economia per un laboratorio di ricerca di strategie vincenti per la salvaguardia dell’ambiente marino e della biodiversità, ispirate alla navigazione oceanica.

The Ocean Race Summit sono una serie di eventi indirizzati a trovare soluzioni, che riuniscono leader in diversi campi, per la salute degli oceani.

POTREBBE INTERESSARTI: The Ocean Race, North Sails fornirà vele per le VO65

Sviluppata in collaborazione con 11th Hour Racing, Premier Partner e founding Sustainability Partner di The Ocean Race, la nuova serie di Summit ha debuttato a Genova in Italia lo scorso anno e continuerà con due ulteriori convegni quest’anno, fra cui uno a Newport nello stato nordamericano del Rhode Island a settembre.

Saranno dieci gli eventi che avranno luogo prima della conclusione dell’edizione 2021-22 di The Ocean Race.

Leggi anche

Coronavirus: lo sviluppatore lavorerà da remoto anche dopo l’emergenza

Fabio Iacolare

Le barche d’epoca a Montecarlo: aperte le iscrizioni alla XIV Monaco Classic Week

Fabio Iacolare

A Puerto Sherry, nella baia di Cadice argento per l’Italia ai mondiali tavole a vela Techno29

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.