Località di mare

Sos Fauna Calimera allerta: attenzione ai ricci in Salento

“Nel Salento, può capitare che la stagione calda si protragga fino alla fine di ottobre e che alcuni animali, come i ricci, abbiano la possibilità di accoppiarsi e avere cucciolate ‘tardive’.
Il freddo, però, arriva all’improvviso: gli adulti vanno in letargo e i piccoli si ritrovano in difficoltà, poichè non hanno avuto il tempo di accumulare energie e raggiungere il peso che consente loro di superare l’inverno.”. Così il Centro Recupero Fauna Selvatica Omeoterma presso il Museo di Storia Naturale del Salento a Calimera sulla pagina Facebook Sos Fauna Calimera.

“Di solito, durante l’inverno, registriamo cinque/sei ricoveri. Quest’anno sta andando decisamente in maniera diversa: dopo il ricovero anomalo di un elevato numero di tartarughe marine, adesso è la volta dei ricci. Siamo a 24! Per questo vi chiediamo di prestare attenzione: se doveste ritrovare riccetti palesemente sotto ai 500g di peso o adulti vaganti in zone inusuali, Se recuperate un riccio vi preghiamo di non prendere iniziative e soprattutto non dategli latte” 

Leggi anche

Cesenatico, anche a settembre continua il progetto “Pesca Turismo”

Fabio Iacolare

ViviAmoCilento 2020, a breve il festival slow di musica, sentieri e sapori 

Redazione

Riviera del Brenta, Romantiche esplorazioni in barca

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.