Sport

Hempel World Cup Series, terzo giorno di regate vento forte, ancora in evidenza le azzurre del 470 W

Il terzo giorno di regate a Miami per le Hempel World Cup Series, conferma le condizioni meteo “dure” delle previsioni: vento forte (20 nodi con raffiche a 25), di direzione sempre oscillante, onda corta e ripida, programma pienamente rispettato: le classi 470 maschile e femminile dove sono presenti quattro equipaggi azzurri hanno corso altre due regate, portando il totale a sei. Previste ancora due giornate con due manche al giorno, poi sabato 25 le Medal Race tra i primi dieci delle classifiche.

Sono ancora le veliste a tenere alto il bilancio azzurro a questa tappa di Coppa del Mondo di Miami. Elena Berta (Aeronautica Militare) e Bianca Caruso (Marina Militare) si confermano al 4° posto della classifica (3-7 i piazzamenti del giorno), a 3 punti dal podio. Le altre azzurre Benedetta Di Salle (Marina Militare) e Alessandra Dubbini (Fiamme Gialle), restano comunque nella parte alta della classifica al 7° in generale (9-6 i parziali).
Il trio di testa vede sempre più in fuga le francesi Camille Lecointre (bronzo a Rio 2016) con la prodiera Aloise Retornaz, al secondo le polacche Agnieska Skrzypulec e Jolantra Ogar e al terzo le slovene Tina Mrak e Veronica Macarol, oggi le migliori in acqua.

Nel 470 maschile il vento forte ha consegnato lo scettro dei leader ai fuoriclasse australiani Matt Belcher e Will Ryan (argento a Rio 2016 dopo l’oro a Londra 2012), che superano gli svedesi Anton Dahlberg e Frederik Bergstrom, mentre al terzo restano i greci Panagiotis Mantis e Pavlos Kagialis (bronzo a Rio 2016).
Continuano a scendere in classifica Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare): dal 12° al 14° a causa di altre due prove negative anche per vari problemi all’attrezzatura (23-16). Meglio la giornata degli altri italiani Matteo Capurro e Matteo Puppo (Yacht Club Italiano) che risalgono al 16° posto (piazzamenti del giorno 17-6).

Quanto ai due timonieri italiani nelle due classi Laser, sul Radial la giovane Matilda Talluri (Circolo Nautico Livorno) adesso è al 3° posto (3-3 i piazzamenti), mentre tra i maschi resta 23° Edoardo Libri (SEF Stamura Ancona).

Il programma Hempel World Cup Series prevede due prove al giorno fino a venerdi, e quindi sabato le Medal Race tra i primi dieci di tutte le classi. Il fuso orario a Miami è 6 ore in anticipo rispetto all’ora italiana.

2020 Hempel World Cup Series Miami © Pedro Martinez / Sailing Energy 22 January, 2020.

GABRIO ZANDONA’ (Tecnico FIV classe 470): 
“Condizioni dure e tanti episodi che hanno reso la giornata impegnativa, a terra ci siamo trovati parecchie rotture e piccole avarie da sistemare. I maschi non stanno trovando un passo costante con il vento forte di questi ultimi giorni e si prendono rischi eccessivi nelle scelte tattiche che finiscono spesso per penalizzarli ulteriormente.
Bene invece le ragazze, anche se in una giusta modalità conservativa viste le condizioni. Berta e Caruso hanno fatto il loro, Di Salle e Dubbini appena al di sotto, ma comunque entrambe hanno regatato tra le prime, divertendosi.”

BENEDETTA DI SALLE (timoniera 470):
“Condizioni belle, con tanti salti di vento che obbligano a stare sempre svegli sulle fasi. Facendo un esame alla nostra giornata, non sentiamo di aver regatato troppo bene, non abbiamo interpretato al meglio le condizioni, però la velocità c’è e questo ci dà fiducia. Se riusciamo a gestire le situazioni possiamo fare molto meglio.”

2020 Hempel World Cup Series Miami © Pedro Martinez / Sailing Energy 22 January, 2020.

Leggi anche

Istruttore di kitesurf italiano muore in Vietnam per un malore

Redazione Sport

Young Azzurra alla Persico 69F Cup con Ganga Bruni coach

Redazione Sport

Canottaggio Indoor-EuroIndoor online: 4 medaglie per l’Italia

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.