Diporto

Charter nautici Sardegna, tante le disdette: colpa del Passaporto Sanitario

Charter nautici Sardegna, tante le disdette: colpa del Passaporto Sanitario

Charter nautici in Sardegna, tracollo prenotazioni: spaventa il Passaporto Sanitario in cui non ci sono al momento dalla Regione regole chiare e semplici per la stagione turistica 2020.

A chiedere delucidazioni alla Regione, in una dura nota, è il mondo del charter della Sardegna, circa 400 aziende di noleggio e locazione di imbarcazioni per un totale di circa 1.600 unità.

“Stiamo assistendo impotenti – si legge in una comunicato – a un impressionante e irreversibile tracollo e cancellazione delle conferme che a fatica eravamo riusciti a trattenere ad aprile e maggio per i mesi di giugno e luglio. “

Charter nautici Sardegna, dissolte il 15 % delle locazioni e noleggi

”In soli tre giorni,- continua la nota – dalla riapertura frenetica delle prenotazioni e conferme delle rispettive piattaforme, si sono dissolte il 15 % delle locazioni e noleggi, e nei prossimi giorni non potrà che peggiorare in quanto verrà aggredito il mese di agosto”.

Le imprese del settore parlano di fuga di massa: “Tour operator , broker e agenzie specializzate del settore, in un momento di grande sofferenza del mercato, stanno dirottando il turismo verso mete in cui le linee guida per l’accoglienza sono semplici e chiare (Slovenia, Croazia, Grecia e Turchia), al contrario di quelle che abbiamo, per il momento, in Sardegna”.

Le possibile conseguenze: “Questo è un grido di allarme – insistono le aziende – che non può restare inascoltato perchè ci troveremo inesorabilmente costretti alla chiusura sia temporanea che definitiva delle nostre attività, al licenziamento forzoso di alcune migliaia di dipendenti qualificati, formati e inquadrati a tempo indeterminato, oltre all’assoluta impossibilità a non assumere stagionalmente altrettanti giovani”.

LEGGI ANCHE: Sardegna Isola Sicura, al via la fase operativa del progetto

Appello finale: “diffondere tempestivamente e certezze dei tempi e della semplificazione di un protocollo definitivo, in quanto non c’è più tempo; lo chiedono le imprese, i professionisti del mercato mondiale del turismo, i clienti, i lavoratori sardi e le loro famiglie”.

Leggi anche

Rosetti Superyatch, il nuovo 65m Explorer “Orca”: innovazione ispirata alla natura

Fabio Iacolare

Benetti Yacht, varato il Classic Supreme 132 “Happy me” nel cantiere di Viareggio

Fabio Iacolare

Coronavirus, ICS E IAPH scrivono ai leader del G20

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.