News dal mare

Ischia, barca a vela in avaria soccorsa a sud della Baia di Cartaromana

Ischia, barca a vela in avaria soccorsa a sud della Baia di Cartaromana

Una barca a vela in avaria è stata soccorsa ad Ischia da un tempestivo intervento della Guardia Costiera durante lo scorso fine settimana a poche miglia a sud della Baia di Cartaromana.

La barca a vela, priva di propulsione e con difficoltà di governo, era in balia delle onde a seguito del rinforzo di maestrale che ha caratterizzato il tardo pomeriggio di sabato 20 giugno.

Ecco le condizioni della barca a vela in avaria soccorsa

A seguito della chiamata di soccorso, la motovedetta della Guardia Costiera si è recata sul punto per prestare immediata assistenza, anche al fine di garantire il ripristino delle capacità di governo e tranquillizzare le persone a bordo dell’imbarcazione, tra i quali erano presenti 3 bambini.

Assicurato il ripristino delle capacità di propulsione, in considerazione delle condizioni meteo marine non favorevoli, la motovedetta della Guardia Costiera ha prestato assistenza all’imbarcazione fino al suo ormeggio nel porto di Procida, dove non è stato necessario il supporto di personale medico.

Sempre durante lo scorso weekend, le unità navali della Guardia Costiera hanno effettuato oltre 70 controlli ad unità da diporto, accertando violazioni soprattutto per la presenza di unità sotto costa e nelle aree riservate alla balneazione.

Inoltre, con il supporto di alcuni operatori locali, sono stati effettuati specifici controlli per il rispetto della distanza di sicurezza dai sub in immersione.

Infine, in conseguenza del progressivo aumento di passeggeri in transito durante lo scorso weekend, sono state rafforzate le attività di vigilanza su tutti i porti isolani.

Nello specifico sono stati registrati 15mila passeggeri in arrivo e 10mila in partenza, mentre per le auto il dato è di 2mila veicoli in arrivo e 1500 in partenza.

LEGGI ANCHE: Delfino in fin di vita a Ischia, inutile l’intervento dei bagnanti: è morto

I controlli rientrano nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro 2020, partita lo scorso 15 giugno, e che vede il personale della Guardia Costiera impiegato, a livello nazionale, sia in mare che lungo il litorale costiero.

L’obiettivo dell’operazione, disposta dal Comando generale e coordinata a livello locale dalla Direzione Marittima di Napoli, è quello di garantire la sicurezza della navigazione e della balneazione ed assicurare la tutela dell’ambiente marino e delle risorse ittiche.

Leggi anche

Coronavirus, dopo due mesi in terapia intensiva torna a vedere il mare

Redazione

“Lazio fishing for litter”, in meno di un mese recuperata 1 tonnellata di plastica

Fabio Iacolare

Takagi & Ketra con Giusy Ferreri live alla Prime Day Beach, la spiaggia che non ti aspetti

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.