Viaggi e stili di vita

Ibiza, l’architettura e il design innovativo di Gandiablasco

L’architettura e il colore bianco formano un tandem paradigmatico di Ibiza e gandiablasco. Ibizan White è una parte determinante dell’identità originale dell’azienda ed è stato da quando l’azienda è improvvisamente entrata nel campo dell’arredamento per esterni con una mini collezione nel 1996.

Questa è stata una serie rivoluzionaria, quasi sperimentale, limitata creata per la terrazza di Ca Na Xemena, la casa di José A. Gandía-Blasco Canales sull’isola e oggi un sito del patrimonio architettonico di Ibiza. Realizzato con profili di finestre in alluminio, è un inno al bianco e allo stile di vita di Ibiza dei pescatori, dedicato alla vita all’aperto.

Quella che iniziò come una rappresentazione in scala del sistema di costruzione dell’edificio, un luogo magico con volume cubico situato su una scogliera, divenne un’icona che ancora oggi rappresenta fedelmente la proposta estetica e concettuale di GANDIABLASCO. Non solo, ma evoca anche la purezza e la singolarità degli edifici vernacolari di Ibiza, con le loro facciate imbiancate a calce per riflettere il calore e le radiazioni solari, il loro rispetto per la natura, la loro capacità di creare paesaggi di grande flessibilità e con la loro efficacia a, nonostante la precarietà, risolvi i problemi sulla base di semplicità, naturalezza e resistenza.

Protagonista della decorazione mediterranea per la sua semplicità e luminosità, il bianco è una base senza tempo con infinite possibilità di mobili, complementi e spazi esterni. In combinazione con la perfezione dei sistemi costruttivi che ispirano i progetti dell’azienda, il bianco esprime le sue intenzioni in modo diretto: riverberare e costruire con la luce (qualunque sia il periodo dell’anno), per fornire continuità tra interno ed esterno e, in breve, instaurare un dialogo con l’architettura.

D’altra parte, i grigi di los GANDIABLASCO – pietrosi, stabili, lisci o arrotondati a seconda del grado di saturazione – evocano la leggerezza e la modernità dell’alluminio naturale e, a volte, nascondono una leggera svolta verso il blu, il verde o la sabbia. Dall’argento all’antracite e dal cemento all’agata, la scala dei grigi può trasmettere tanto calore quanto freddo.

Pertanto, il bianco ha formato un binomio distintivo della personalità del marchio insieme al grigio dell’alluminio anodizzato o termolaccato. A volte è la luce che esplode, a volte è discrezione e silenzio.

Come l’emblematica NA XEMENA, ha fatto e continua a fare, collezioni più recenti come SOLANAS e DNA TEAK declinano in bianco e grigio, spesso considerate “non colorate” in diverse varianti di tessuti e strutture. Facilmente combinabili con colori più chiari o sfumature simili, si esprimono in tutta la loro forza optando per trame monocromatiche e ricche. Una monotonia magnetica che può servire sia per fondersi con l’ambiente sia per evidenziare l’unicità del #design.

SOLANAS, di Daniel Germani, è la collezione di mobili per esterni con una propria personalità che combina profili in alluminio estruso, l’affascinante materiale di #gandiablasco, e Dekton® di Cosentino, un materiale super resistente applicato ai piani dei tavoli. SOLANAS si basa sulla semplicità di forme, resistenza e comfort, nonché sulla modularità, per adattarsi alle esigenze di ogni situazione.

Leggi anche

Un vademecum del buon vivere in barca raccolto in un eBook

Fabio Iacolare

Come festeggiare il Nuovo anno dall’altra parte del Mondo

Fabio Iacolare

Star bene: “Basta non dare la colpa agli altri e sconfiggere le paure per evitare il rischio di non vivere”

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.