Nautica Sport

Luna Rossa prova i nuovi foil, rumors su velocità record di New Zealand

luna rossa prova i nuovi foil new zealand va veloce

Max Sirena lo aveva annunciato durante le finali di Prada Cup: se passiamo il turno avremo nuovi pezzi dall’Italia. E infatti nei giorni scorsi sono arrivati a Luna Rossa nuovi foil e nuove vele. In queste ore lo scafo italiano è sceso in acqua per testare i nuovi componenti al timone e ai foil.

Non si tratta di semplici prove, ma di stabilire con quale barca si vuole sfidare Team New Zealand per contendergli la Coppa America. Lunedì prossimo entrambi i team dovranno dichiarare la barca. Ciò significa da quel momento in poi non puoi più cambiarla (a parte le vele) e con quella configurazione dello scafo dovrai giocarti l’America’s Cup. Gli ultimi giorni di prove diventano quindi centrali per l’esito delle sfide.

Rumors sulla velocità di New Zealand

Intanto anche il defender Team New Zealand è in acqua ad allenarsi. Intorno a Te Rehutai, l’AC75 dei kiwi, continuano a circolare voci sulla sua straordinaria velocità. Oggi il NZ Herald riporta rumors su una velocità raggiunta di 57 nodi, ovvero 105 kilometri all’ora. Non è la prima volta che si rincorrono voci del genere sullo scafo neozelandese. Nei giorni scorsi c’era chi aveva parlato di punte di 62 nodi (115 km/h). Numeri record, insomma. Certo è che i kiwi sono temuti soprattutto per la loro velocità, quindi c’è da ritenere che in queste voci ci sia qualcosa di fondato. Inoltre lo stesso Max Sirena aveva rivelato a Live Sail Die che gli AC75 possono arrivare a 60 nodi.




Tuttavia una cosa è raggiungere dei picchi di velocità in allenamento e in determinate condizioni di vento, altra cosa è farlo in gara, dove giocano tutt’altri fattori. Inoltre è probabile che su questi rumors giochi il fattore “fascino dell’ignoto”. Mentre abbiamo visto sin da gennaio Luna Rossa in acqua in sfide ufficiali, il defender Team New Zealand non fa una regata dalle World Series di dicembre. Tutti i loro miglioramenti, i cambi e le strategie sono stati fatti lontano da telecamere e fotografi. Cosa che ha evidentemente stimolato le leggende. Vedremo lunedì quale scafo presenteranno (nei giorni scorsi si parlava di prove con un doppio timoniere come per Luna Rossa) e poi solo nel weekend si saprà quanto davvero è veloce Team New Zealand e in che condizioni di vento.

LEGGI ANCHE: America’s Cup, calendario e dove vederla in tv

Leggi anche

Al via il mondiale Waszp sul Garda: c’è il tarantino Federico Quaranta

Claudio Soffici

Fase due, Conte assicura: “Intervento per consentire stagione balneare”

Fabio Iacolare

SailGP Dubai: Ben Ainslie domina nella prima giornata

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.