Nautica Sport

Transbenaco Cruise Race, la presentazione della 36esima edizione

Transbenaco Cruise Race

il Circolo Nautico Portese e la Canottieri Garda Salò hanno presentato la 36esima edizione della Transbenaco Cruise Race, che si terrà sabato 23 e domenica 24 luglio. Fabio Colivicchi, noto giornalista di vela e fondatore del blog Saily.it, ha presentato l’evento nella suggestiva cornice delle Cantine Scolari, in località Raffa di Puegnago, nel cuore della Valtenesi e dell’entroterra gardesano.




Dopo aver mostrato le riprese della scorsa edizione, i presidenti dei circoli organizzatori, Franco Tirelli (CNP) e Marco Maroni (SCGS) hanno spiegato la scelta di questa nuova co-organizzazione, dovuta sia a necessità logistiche che al desiderio di instaurare nuove collaborazioni fra circoli velici. Il presidente della XIV Zona FIV, Rodolfo Bergamaschi, ha espresso poi il totale sostegno della Federazione Italiana Vela a manifestazioni come la “Transbenaco”, da lui definita “non una semplice regata ma una bellissima avventura”, che tutti i velisti, neofiti o esperti, dovrebbero provare per cogliere appieno la meraviglia del lago di Garda.

Transbenaco Cruise Race, tutte le novità

Tra le innovazioni presentate quest’anno anche il percorso, che prevede la partenza di sabato mattina dall’Isola del Garda, per poi arrivare nel tardo pomeriggio presso la Fraglia Vela Malcesine e la mattina seguente tagliare il traguardo nel Golfo di Salò.




Alle premiazioni quest’anno verrà assegnato un nuovo trofeo full-carbon, nato dalla maestria e dal genio creativo di Fausto Mondini (AVANTGARDE), che già anni fa aveva prodotto i Trofei Transbenaco e Transbenaco Hi-Tech. Contestualmente i circoli organizzatori hanno presentato anche gli altri eventi in calendario nei prossimi mesi: la storica Salò Sail Meeting della Canottieri Garda, in programma per il 9-10 luglio, la Veleggiata Transbenaco e la Transbenaco per due del Circolo Nautico Portese.

Al via le iscrizioni a tutte le regate

Da sabato 25 giugno sono ufficialmente aperte le iscrizioni a tutte le regate della famiglia Transbenaco sul sito internet della manifestazione, www.transbenaco.it, dove poter reperire informazioni utili.
Nel corso della serata sono intervenuti anche alcuni presidenti di altri circoli velici benacensi, Lorenzo Tonini (Gargnano), Andrea Corsato (Limone sul Garda) e Alcide Morani (Toscolano Maderno), che hanno ribadito quanto sia importante “fare squadra” per il rilancio della vela gardesana e hanno testimoniato come la “Transbenaco” sia sempre stata un grande laboratorio in tal senso, aperto a collaborazioni di ogni tipo in nome dello sport, della convivialità e della promozione del lago di Garda, o Benaco che dir si voglia.




Le istituzioni erano rappresentate dall’Assessore Aldo Silvestri del Comune di Salò che, insieme al Comune di Malcesine, alla Regione Lombardia, al CONI, al Consiglio Regionale, alla Provincia di Brescia, al consorzio Lago di Garda e alla Comunità del Garda, patrocina la manifestazione e ha ribadito l’importanza di questo modello di sviluppo sportivo e territoriale.

Il Garda candidato alle paralimpiadi

Presente anche una delegazione di World Sailing, chiamata a valutare il Garda come candidato per future edizioni delle paralimpiadi e impegnata a testare il lancio della nuova disciplina del “kite paralimpico”, all’insegna della massima inclusività e a testimonianza che un paradiso della vela come il Garda è fruibile da tutti, senza limitazioni.




A voce unanime, è stato espresso un doveroso ringraziamento a tutti gli sponsor della manifestazione, grazie ai quali le iniziative proposte possono realizzarsi: LEFAY RESORTS, ARGOCLIMA, VIRGILIANA CONSULTING, FAST S.P.A., SANITARIA, CENTRALE DEL LATTE DI BRESCIA, DONATI S.P.A., BACCOLO IMPRESA EDILE, OMSI TRASMISSIONI, L’ANGELICA HOLIDAY HOME, CAMPING EDEN & RESIDENCE IL MOLINO, RISTORANTE PIZZERIA GRAN FAUSTO, CANTINE SCOLARI.

La storia della regata Transbenaco Cruise Race

La Transbenaco Cruise Race è una regata nata tra amici, nel lontano 1986, con la volontà di divertirsi navigando e intenzionati a coinvolgere in questa loro avventura altre persone appassionate di acqua, vento e vela. Il format inedito, prevedeva sin dagli esordi, la partecipazione di qualsiasi tipo di equipaggio a bordo di imbarcazioni a bulbo di lunghezza superiore a 6 m, con il principale obiettivo di mettere alla prova se stessi nella conduzione della barca e sfidare gli altri concorrenti in due prove di regata (in tempo reale) sulla rotta PORTESE-RIVA DEL GARDA e ritorno.

LEGGI ANCHE: Luduan Reloaded ai Campionati Mondiali ORC a Porto Cervo

La caratteristica peculiare della regata è da sempre però la sosta notturna presso un porto ospitante dell’alto Garda, dove la convivialità e la goliardia l’hanno sempre fatta da padrone. Non solo una sfida sportiva ma anche un’esperienza di crociera e di marineria, il tutto condensato in un frizzante weekend di mezza estate. Negli anni, sono cambiati i riferimenti logistici, con soste notturne a Limone, a Torbole e oggi a Malcesine, ma lo spirito della regata è rimasto sempre lo stesso, conservandosi inalterato per 36 edizioni. Dal 2018, la Transbenaco non è più solo la classica competizione velica agonistica, in quanto alla regata principale, si affiancano una veleggiata, riservata ad una platea non competitiva di velisti amatoriali e una più audace “Transbenaco per due” destinata a equipaggi di sole 2 persone.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Concept 32.8 Motoryacht: nuovo custom Spadolini diventa realtà

Fabio Iacolare

SailGp, la Spagna “espulsa” da una gara – IL VIDEO

Redazione Sport

Al via la Regata del Conero 2022: il programma tra numeri e rischio meteo

Claudio Soffici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.