Diporto Nautica

Smart mobility, il futuro è negli idrovolanti: intesa tra Alilauro e Assonautica

idrovolanti

Per sviluppare il turismo costiero con un occhio alla mobilità sostenibile, decongestionando il traffico su gomma e salvaguardando l’ambiente: Alilauro e Assonautica Italiana si sono incontrati in queste ore condividendo la linea strategica dell’associazione, che prevede la realizzazione di una rete di idroscali distribuiti nelle coste e nelle isole italiane per la fruizione di idrovolanti a servizio del turismo e dell’economia locale.

Idrovolanti: la strategia di Assonautica e Alilauro

Nella palazzina Volaviamare del Beverello, a Napoli, il vicepresidente nazionale di Assonautica, Gianni Gargano, ha incontrato i vertici aziendali della compagnia marittima, che ha già intrapreso – attraverso il refitting delle unità– una conversione ecologica della sua flotta, con una consistente riduzione delle emissioni di Co2, e che guarda con interesse a nuove soluzioni.




“I nostri progetti coniugano velocità di trasporto e costi competitivi – ha spiegato Gargano – per sviluppare il turismo costiero e l’economia locale, anche fuori stagione”.

LEGGI ANCHE: Smart Mobility: Assonautica incontra l’Autorità Portuale Adriatico Meridionale

“Il progetto di Assonautica è perfettamente in linea con la mission di Alilauro, che sta puntando e punterà con forza alla smart mobility attraverso le vie del mare e guarda con interessa alle energie sostenibili”, ha dichiarato Salvatore Lauro, presidente Volaviamare, che aveva già progettato e testato un sistema di trasporto con idrovolanti in grado di collegare nel Tirreno le isole Flegree e le isole Pontine con Napoli e Roma.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Fase 2, ecco la situazione delle spiagge italiane

Fabio Iacolare

Luna Rossa prova i nuovi foil, rumors su velocità record di New Zealand

Redazione Sport

Sostenibilità nautica all’assemblea generale di European Boating Industry

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.