Località di mare

Meta di Sorrento, ai tempi del Covid l’inaugurazione diventa social

Meta di Sorrento, ai tempi del Covid l'inaugurazione diventa social:

Meta di Sorrento, ai tempi del Covid l’inaugurazione diventa social: cosa fare se avevi in programma di aprire un nuovo locale ma, proprio in quel periodo, il mondo decide di piombare in uno dei periodi più critici della storia e andare in lockdown? È ciò che si sono chiesti tre imprenditori di Meta di Sorrento, nel cuore della penisola sorrentina.

E hanno trovato anche la soluzione: un’apertura… virtuale!

I giovani protagonisti si chiamano Tony e Roberto Navarone ed Eduardo Parlato. E lunedì 27 aprile apriranno le porte, per ora solo virtualmente, del loro nuovissimo ristorante-pizzeria chiamato “Don Giovanni by Mazz’ e Panell‘” nel cuore del borgo di Meta di Sorrento, proprio in concomitanza con il via libera dato dal governatore Vincenzo De Luca per la riattivazione della consegna a domicilio in Campania.

«Stiamo lavorando a questo progetto da mesi e mai avremmo pensato di iniziare nel bel mezzo di un’emergenza mondiale – confessano i tre imprenditori – poi ci siamo detti: oggi abbiamo a disposizione innumerevoli mezzi di comunicazione e chi è in quarantena merita che tutti facciano del loro meglio per offrire servizi, vicinanza e sostegno, per rendere questo periodo meno duro.

Quindi abbiamo deciso di rimandare a tempi migliori una grande festa ma di aprire, nonostante le difficoltà, e rimboccarci le maniche».

Solo consegna a domicilio. Solo con precise misure preventive per clienti e personale. Ma il Don Giovanni by Mazz’ e Panell’ accetta la sfida contro il covid19.

«Il nome scelto per il locale è un chiaro omaggio alle nostre famiglie d’origine – spiegano i titolari – Esserci per i nostri concittadini della penisola sorrentina, la nostra famiglia allargata, lo sentiamo come un dovere».

Il Don Giovanni nasce proprio tra i legami famigliari, dal sogno di Giovanni Parlato, oggi realizzato in sua memoria dal figlio Eduardo, forte del successo delle attività familiari in penisola sorrentina, e dalla tenacia di Giovanni Navarone, padre di Tony e Roberto, già protagonisti della felice esperienza del ristorante Mazz’ e Panell’ di Meta di Sorrento.

E infine è dedicato al piccolo Giovanni, nato appena qualche mese fa.

Per iniziare in tema, da lunedì sarà possibile prenotare un particolare servizio: la “Consegna a domicilio #andràtuttobene“.

«Vogliamo che i nostri clienti si sentano supportati nei sacrifici fatti e da fare in questo difficile periodo. A volte basta davvero poco per sentirci tutti più vicini e per credere, insieme, che davvero andrà tutto bene».

Leggi anche

Bandiera Blu 2020, ecco tutte le spiagge regione per regione

Fabio Iacolare

Accor annuncia l’ingresso del nuovo brand Mondrian con due aperture in Francia

Fabio Iacolare

Toscana, ok al nuovo “Sistema delle aree protette dei Monti livornesi”

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.