Nautica Sport

Campionato Invernale d’Altura: a Palermo il rischio burrasca ferma le gare

vela altura Palermo

Si è chiusa con un’altra giornata a terra per le condizioni meteomarine avverse la 45^ edizione del Campionato Invernale Vela d’Altura organizzato dal Centro Velico Siciliano a Palermo. Per l’avviso di burrasca tirreno meridionale est il Comitato di regata ha deciso di annullare le prove in programma ieri e che avrebbero dovuto vedere in azione le barche di altura e mini altura.

I vincitori in base alle ultime tre prove

Per stabilire i vincitori, da bando, sono valide le tre prove disputate nei precedenti fine settimana di regate, ma i regatanti stanno raccogliendo le firme per chiedere al Comitato di regata e al Centro Velico Siciliano di aggiornare la prova non disputata a data da destinarsi.




Tutto regolare, invece, per i monotipi che sabato hanno disputato due regate. Era già successo nelle prima due tappe che il meteo facesse i capricci dividendo la flotta fra i più fortunati che sono potuti andare in acqua e quelli che sono stati costretti a rimanere a terra. Solamente nella terza tappa, quindici giorni fa, tutta la flotta ha gareggiato regolarmente.

I monotipi in acqua: Azzurra 1 vince il Campionato Invernale Vela d’Altura a Palermo

Fra i Monotipi, a vincere la 45^ edizione del Campionato Invernale Vela d’Altura di Palermo, tra gli Azzurra 600 è stato Azzurra1 di Michele Russotto della Lega Navale. Alle sue spalle Azzurra 6 di Giuseppe Lo Bello e Azzurra 5 di Andrea Alaimo. Nella classe Meteor a vincere è stato Pippo di Marcello Costa della Lega Navale che a parte un secondo posto nella terza regata ha vinto tutte e otto le regate disputate.




Alle sue spalle si sono piazzati Margot, barca della Società Canottieri Palermo, e Afrodite della Lega Navale Italiana. Nella classe Platu 25 a vincere è stata Akkura armata da Fabio Tulone per il club Vento di Tramontana che ha messo alle sue spalle Isola del Vento di Luciano Marchese della Società Canottieri Palermo. Terza Flechete di Agostino Cangemi del Club Canottieri Roggero di Lauria.

LEGGI ANCHE: I giovani della classe Optimist alle interzonali di Riva del Garda

Come detto in precedenza per assegnare la vittoria nelle classi altura e mini altura restano valide le classifiche al termine delle tre prove disputate: nella classe Crociera-regata al comando c’è Jules et Jim 2 di Salvatore e James Brucato del Vela Club Palermo. Alle sue spalle Joy di Giuseppe Cascino del Centro Velico Siciliano. Terzo posto per Gioia di Vivere di Vincenzo Todaro del Centro Velico Siciliano. Nella classe Gran Crocera in testa Gleam of Ichnusa di Salvatore Pardo della Società Canottieri Palermo davanti a Leduelune di Fluvio Russo del Vela Club Palermo. Terzo Biba Armato da Goffredo La Loggia della Lega Navale Italiana. Nella classe Vele Bianche prima Stephanie armata da Antonio Mercadante del Vela Club Palermo, davanti alla barca del Centro Velico Siciliano Poquito III di Tommaso Adragna. Terzo posto per Selene di Giancarlo Cusumano del Centro Velico Siciliano.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Viareggio, tutto pronto per il Meeting Zonale Multiclasse della II Zona Fiv

Fabio Iacolare

Il SailGp aggiunge una nona tappa alla stagione: Sydney

Redazione Sport

Talamone, Windsurf Slalom: concluso il Campionato Italiano Giovanile 2019

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.