Diporto Nautica Normative

Da lunedì si potrà andare in barca in tutta Italia: 13 regioni in zona gialla

Barca regioni zona gialla

Le regioni italiane tornano quasi tutte in zona gialla e nella maggior parte dello Stivale riprende la nautica da diporto: a partire da lunedì, 1 febbraio 2021, si potrà tornare in barca in 13 regioni, secondo quanto stabilito dal dpcm di gennaio, in ottemperanza delle misure per il contrasto al covid-19.

Nessuna regione in zona rossa. Gli spostamenti, fino al 15 febbraio, saranno consentiti solo all’interno dei confini regionali. Restano alcune restrizioni su orari e per gli spostamenti in barca in zona arancione solo in cinque regioni. Vediamo quali.

Calano i contagi: da lunedì riprendono le attività da diporto in tutta Italia

I dati provenienti da Comitato Tecnico Scientifico e Iss rivelano un calo nell’RT generalizzato, e il ministro della Salute Roberto Speranza ieri sera, venerdì 29 gennaio, ha firmato l’ordinanza con cui viene stabilita la nuova colorazione delle regioni italiane.

Attualmente, nessuna regione è in zona rossa, pertanto i diportisti potranno tornare in barca già a partire dall’inizio della prossima settimana. La novità è che riprende la nautica da diporto anche in Lazio e in Lombardia, per cui saranno consentiti gli spostamenti in barca all’interno della regione di residenza in quanto classificate zone gialle. Mentre restano alcune limitazioni negli spostamenti in barca per le cinque regioni ancora in zona arancione.

Cinque regioni in zona arancione: restrizioni per chi vorrà andare in barca

Le limitazioni per il diporto riguardano le cinque regioni in area arancione, ovvero Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano. Gli spostamenti, nelle aree dove vi è una maggiore criticità per quanto concerne la situazione epidemiologica da coronavirus, sono limitati al comune di residenza.




Per la nautica da diporto in zona arancione, “sono certamente consentiti gli spostamenti all’interno del proprio Comune di residenza, solo dalle 05 alle 22, per cui è possibile raggiungere la barca ormeggiata nel proprio comune”, come già aveva chiarito Assonautica in un’intervista rilasciata a nonsolonautica.it.

LEGGI ANCHE: Ufficiale: cambiata la FAQ del Governo, si pesca in zona rossa

Nel dpcm, infatti, viene precisato che l’uscita in barca a vela o motore nelle giornate in cui vige la zona rossa, viola la raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all’interno del proprio comune: nelle cinque regioni in zona arancione, nel rispetto delle restrizioni, si può andare in barca.

Data la difficoltà nello stabilire l’estensione dei confini comunali sul mare prospiciente il comune fino alle 12 miglia, si raccomanda ai diportisti di agire con buonsenso e di rispettare tutte le normative vigenti.

Ecco dove si potrà andare in barca su tutto il territorio regionale

Via libera alla nautica da diporto dalle ore 05 alle 22 anche in Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia, Calabria, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Piemonte, e Valle d’Aosta, che saranno classificate zone gialle da lunedì prossimo.




Nelle regioni in zona gialla si può andare in barca all’interno della regione, secondo quanto stabilito dal dpcm: gli spostamenti, infatti, sono consentiti ma soltanto nei confini regionali e nel rispetto delle fasce orarie, del distanziamento e delle misure protettive stabilite dalle linee guida. Quali sono? Vediamole nel dettaglio.

Cosa prevedono le linee guida per la nautica da diporto

Ecco cosa prevedono le linee guida per navigazione da diporto per ragioni ludico/ricreative e di svago  per il contenimento della diffusione del Covid-19 in materia di trasporto – Nautica da diporto .

  • Utilizzo delle unità da diporto per ragioni ludico/ricreative e di svago: è possibile applicare “in termini generali – per analogia – le regole proprie di una unità abitativa“. Questo vuol dire che bisogna seguire “la regola generale del metro di distanza tra gli occupanti dell’unità quale primaria misura di ‘distanziamento sociale’”.
  • La regola del distanziamento sociale di una persona per ogni metro lineare dell’imbarcazione deve essere rispettata se ci sono congiunti che non vivono nella stessa unità abitativa.

Leggi anche

Pininfarina con Carkeek e Persico Marine nel progetto Persico F70

Redazione

Presentata la Next Generation Foil Academy Powered by Luna Rossa

Redazione Sport

Healthy Sail Panel: i massimi esperti di sanità per la salute in crociera

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.