Nautica Sport

Giovanili di Salerno, i risultati della seconda giornata

giovanili di salerno

Conclusa la prima giornata di giovanili di Salerno, in cui spiccano i nomi di Annalie Meoni (Fraglia V Malcesine), Curzio Riccini (Bracciano), Irene Cozzolino (Ln Montediprocida), Luca Franceschini (Circolo Vela Arco) e Giulio Siracusa (Yacht Club Santo Stefano). In tutte e tre le classi, Coppa Primavela, Coppa del Presidente, O’pen Skiff, sono state svolte tutte le prove previste, con un vento da sud ovest oscillante tra i sette e i dodici nodi.

Scalata del giorno che va al palermitano Vincenzo Clausi (Sferracavallo), dal settimo al primo posto. Grande anche la rimonta di Lapo Manigrasso (Argentario Sailing) nell’O’pen skiff è salito dal 25esimo al Settimo posto. Italia rappresentata nel suo complesso, con undici su quindici regioni nei primi tre posti, a testimonianza della capacità del nostro paese di sfornare giovani talenti. Domina il Veneto, che comanda in due classi e che piazza una tripletta nella Coppa Presidente. Seguono a ruota Campania, Trentino, Toscana, Abruzzo, Sicilia e Lazio.




Classe Optimist

Nelle tre prove disputate nella Coppa Presidente (2011) si prende la vetta Martino Mittner (C. Naut Bardolino), che si aggiudica due primi posti e si piazza davanti a Irene Faini (Cn Brenzone) e Davide Veronesi (Cn Brenzone). Nei cadetti (2012) guida Nicola di Pillo: lo skipper della Lega Navale di Pescara ottiene un primo e un secondo posto e precede così Vittoria Berteotti (Fraglia Vela Riva) e Pietro Vecchioni della Società Velica di Barcola e Grignano. Nella Primavela (2013) si consolida la leadership di Annalie Meoni (Fraglia V Malcesine) prima in due prove su quattro. Alle sue spalle Filippo Nardocci (Lni Ostia), un primo posto e un secondo posto oggi, e Marco De Nicolò (Circolo Vela Bari).

Techno 293, tante prove al secondo giorno di giovanili di Salerno

Ben sei le prove disputate nella Primavela (2012), che vedono al comando Vincenzo Clausi (Circolo Velico Sferracavallo) con tre primi posti e tre secondi, balzando dal settimo posto al primo. Seguono Jacopo Edoardo Rasponi (Circolo Surf Torbole) e Greta Alesi (Circolo Velico Sferracavallo). In Coppa Presidente (2011), doppietta di Bracciano con Curzio Riccini e Francesco Casano davanti a Tommaso Nicola (Adriatico Wind club) e Alberto Troja (Roggero Lauria).




O’Pen Skiff

Non cambia la vetta della classifica nelle tre classi. Nella Coppa Presidente vince l’atleta di casa Irene Cozzolino (Cn Monte di Procida) che dopo il primo, secondo e sesto posto di oggi comanda ancora la classifica davanti a Lapo Manigrasso (Argentario Sailing) e Andrea Carboni (Veliamoci). Tra gli under 15 comanda ancora Luca Franceschini (Circolo Vela Arco), seguito da Matteo Attolico (Lega Navale Procida) e Luigi Veniero (Sferracavallo). Giulio Siracusa (Yacht Club Santo Stefano), invece, guida gli under 17: dietro di lui Leonardo Contu (Windsurfing Club Cagliari) e Giomarelli Niccolò (Castiglionese).

Il velista più piccolo alle giovanili di Salerno

Con oltre mille atleti in gara, si segnala la presenza di Giovanni Battista Asara, il più piccolo con otto anni compiuti. Viene da Telti, a pochi km da Olbia, in Sardegna. A sei mesi in gommone con papà Carlo e mamma Teresa al largo di Tavolara; a cinque anni alla scuola vela estiva dello Yacht Club Olbia con Nicola Murru, ed oggi un piccolo delfino che gareggia negli optimist tra una bolina e una virata al largo di Salerno. Alla prima lezione di vela tre anni fa è arrivato diffidente, al ritorno domanda secca: “Quanto ti sei divertito da uno a dieci”… “mille”.




LEGGI ANCHE: Mondiale ILCA 4, a Vilamoura è un’Italia da incorniciare

Ed è stato tutta una discesa, vittoria nella zonale, prima regata ad Arbatax con onde alte così ed uno scricciolo di bimbo che le addomesticava come un campione. “Vederlo così sorridente quando è in mare è un orgoglio e una emozione” dicono i genitori. E lui dall’alto dei suoi 8 anni dimostra una forza senza mai perdersi d’animo tra una scuffiata e una bolina. A Salerno è accompagnato da Nicola Capriglione. A Olbia ha festeggiato da poco la vittoria nel mondiale ILCA 4 di Nicolò Cassitta, cuginetto compagno di Yacht club, a Cagliari ha sognato accanto ai campioni olimpici Ruggero Tita e Caterina Banti. Ha solo otto anni ma il futuro è tutto suo.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Baveno, sul Lago Maggiore il Campionato del Mondo UIM Classe 3D

Fabio Iacolare

Transat Jacques Vabre: nella Class 40 vince Redman, Fantini quindicesimo

Redazione Sport

Motonautica, Giuseppe Schiano alla 71esima Centomiglia del Lario

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.