Nautica

Alia Yachts, in costruzione il 55 m Al Waab II e il nuovo 23 mt La Paloma

Alia Yachts, in costruzione il 55 m Al Waab II e il nuovo 23 mt La Paloma

Il 23 mt La Paloma nasce nel Cantiere turco di Antalya insieme all’unione dello scafo e della sovrastruttura del 55 metri Al Waab II .

Dopo aver trascorso solo un anno nella costruzione, la scorsa settimana il 23 mt La Paloma è stata scaricata dal capannone di Alia Yachts la prima settimana prima delle sue prove in mare.

Il 23 mt La Paloma in acqua per le prove finali

Costruito con compositi epossidici con rinforzi in fibra di carbonio e verniciato grigio metallizzato scuro, il design degli interni del runabout del fine settimana è di Alia Yachts, lo stile esterno di Selahattin Uldas di Uldas Design a Istanbul, l’architettura navale del designer britannico Bill Dixon e l’ingegneria strutturale di Ingegneria ASTA.

Oltre al comodo salone e alla timoneria sul ponte principale, sotto il ponte ci sono due cabine con bagno privato (una cabina armatore a tutto baglio a centro barca e una cabina VIP a prua) una cucina compatta e una testa diurna.

Una sala TV può raddoppiare come ancoraggio per una terza parte. C’è una cabina dell’equipaggio a prua del vano motore e un garage tenero sotto il ponte di poppa accessibile tramite i gradini dello specchio di poppa. Lettini e zone relax sono disponibili sia sul ponte di prua che sul ponte di poppa.

Alimentato da doppi propulsori Volvo Penta IPS 1350, lo yacht ha una velocità massima di 31 nodi e una gamma di 280 nm a velocità di crociera. La Paloma dovrebbe essere consegnata al suo proprietario francese nella prima settimana di luglio.

Al Waab II prende forma

In un’operazione di un giorno che ha coinvolto tre gru, la sovrastruttura in alluminio è stata aggiunta allo scafo in acciaio di Al Waab II da 55 m con design interno ed esterno e architettura navale dallo studio di design olandese Vripack. SF Yachts serve come rappresentante del proprietario durante la costruzione.

“L’unione dello scafo e della superstuttura è sempre un evento fondamentale in quanto fornisce il primo assaggio di come sarà lo yacht finito”, afferma il presidente di Alia Yachts Gökhan Çelik. “I lavori di isolamento, tubazioni e cavi nello scafo e nella sovrastruttura sono già progrediti prima dell’operazione e ora inizieremo l’effettiva sistemazione. Insieme al lancio di La Paloma, dimostra che abbiamo lavorato molto duramente per non consentire l’effetto pandemia di COVID sui nostri obblighi nei confronti dei nostri clienti e continuiamo a operare in piena produzione mentre l’industria nautica entra nella fase di recupero post-COVID. ”

LEGGI ANCHE: Alia Yachts, ampliato il cantiere Nautico di Antalya con nuovi impianti

Nonostante dorma 12 ospiti in 6 suite, tra cui una master suite a due livelli sul ponte superiore, l’Al Waab II da 55 metri è valutato a poco meno di 500 GT. Ciò è stato ottenuto concentrandosi sulle aree esterne e sull’area del beach club. I baluardi a discesa sono abbinati a un ampio ponte di poppa del proprietario e una forma di scafo ottimizzata per offrire spazio combinato a un comfort di lusso. La consegna di Al Waab II è prevista per l’estate del 2021.

Leggi anche

Dl Agosto, Confindustria Nautica: “Cancellati emendamenti fondamentali per il settore”

Redazione

Al via Italian Port Days 2020, l’iniziativa che coinvolge la portualità italiana

Redazione

Il gruppo Costa Edutainment si è aggiudicato l’Oscar di Bilancio per il Miglior Report Integrato italiano

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.