Nautica Sport

Banti e Tita d’oro: a Tokyo 2020 gli azzurri trionfano nel Nacra 17!

banti tita oro

Ruggero Tita e Caterina Banti da oggi sono i ragazzi d’oro della vela italiana, dopo aver chiuso al primo posto nella classifica della categoria Nacra 17 alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Una impresa storica, che mancava all’Italia da ben 21 anni, e che migliora lo score azzurro di tredici anni fa alle Olimpiadi di Pechino (due medaglie, una d’argento e una di bronzo).

I due italiani tagliano il traguardo della Medal Race dei catamarani hrydrofoil al sesto posto, mentre la Gran Bretagna – la vera sfidante nella classifica generale – è arrivata quinta, al termine di una settimana di regate in cui i due azzurri hanno letteralmente dettato legge, stando sempre saldamente al comando della classifica.

Banti e Tita Oro nella Vela Olimpica: non accadeva da 21 anni

Un’impresa storica che ripercorre gli ori di Tino Straulino-Nico Rode, conquistato a Helsinki nel 1952, e di Alessandra Sensini, con l’oro olimpico nel 2000 di Sydney nel windsurf.




E’ il quinto oro dell’Italia Team a Tokyo 2020. Con il sesto posto Banti e Tita diventano matematicamente i campioni olimpici della categoria Nacra 17.L’Italia ha vinto l’oro con 35 punti, argento alla Gran Bretagna con 45 punti e bronzo alla Germania con 63 punti. La coppia azzurra domina nel NACRA 17 e, forte del primo posto ottenuto nelle 12 prove di qualifica e già sicura della medaglia, fa la gara sulla Gran Bretagna (unica contendente, quinta al traguardo) e si accontenta del sesto posto in Medal Race.

LEGGI ANCHE: Tita e Banti, un argento che può diventare oro: Italia sul podio dopo 13 anni

Sono loro i campioni olimpici nel catamarano misto foiling e con loro l’Italia della vela ritrova l’oro a cinque cerchi 21 anni dopo Alessandra Sensini (Mistral) e una medaglia olimpica 13 dopo le due conquistate a Pechino 2008 sempre da Sensini (argento, RS:X) e Diego Romero (bronzo, laser). Per l’Italia Team si tratta del quinto oro conquistato a Tokyo 2020 e della 29esima medaglia vinta ai Giochi giapponesi (superati i 28 podi di Rio 2016), quando mancano 5 giorni alla chiusura della rassegna a cinque cerchi.

Leggi anche

Miceli: “Partita ancora aperta, ma Luna Rossa è eccezionale. Le polemiche non cambieranno l’esito delle finali”

Redazione Sport

Nasce in Puglia il primo centro per la plastica raccolta in mare dai pescatori

Davide Gambardella

Si avvicina la 46ª Coppa Carnevale Trofeo Città di Viareggio

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.